mercoledì 3 ottobre 2012

Piramidi scoperte in Antartide: terra, forse di un'antica civiltà?



Una equipe di ricercatori sostiene di aver rinvenuto tracce di almeno tre antichissime piramidi in Antartide!

La  troupe internazionale, formata da studiosi provenienti dagli Stati Uniti, e da molti altri paesi europei e non solo, avrebbe fotografato la clamorosa rivelazione.
Due delle imponenti costruzioni piramidali sono state rinvenute verso l’entroterra a circa 10 chilometri dalla costa. mentre, la terza, non lontano dalla costa, è ben individuabile dal mare.
La squadra di scienziati sta programmando una missione per giungere a una delle piramidi nel sforzo di capire se si tratta di strutture naturali o artificiali.
È  possibile che l'Antartide era un tempo abbastanza caldo nel recente passato era stata terra di una evoluta civiltà antica? E se si, queste possibili costruzioni ne sono la prova? Cosa potrebbe nascondere il ghiaccio nei pressi delle piramidi?
Finora, il team non ha rilasciato molte informazioni sulla eventuale incredibile scoperta, anche se un paio di foto sono trapelate su internet di recente.

Se sotto i ghiacci dell’Antartide si celassero delle piramidi, come alcune immagini mostrerebbero (il condizionale è d’obbligo), significherebbe confermare l’ipotesi secondo la quale, moltissimo tempo fa, nella zona che oggi conosciamo come Antartide, il clima era mite e la terra popolata da una civiltà evoluta, in grado di costruire delle piramidi e chissà cos’altro.

Atlantide forse?




La vicenda di Atlantide è ancora circondata da misteri ed arcani.
Numerose sono le terre e le acque presi in analisi, come probabile sede dello stato superlativo presente negli scritti del filosofo greco Platone: dalla Svezia,  alle Isole Istorie, al Mare del Nord, alla Catena dell’Atlante, ecc…

La voce più antica e non priva di autorevolezza, quella di Platone, pone Atlantide nell’Atlantico; racconta infatti: "Gli dei, un giorno remoto, si divisero la terra, regione per regione. E un dio ebbe in sorte una regione e un altro un’altra, e provvidero a renderle belle. Poseidone. ebbe in sorte l’isola dell’Atlantide, e in un luogo dell’isola pose ad abitare i figli che aveva avuto da donna mortale. Quel luogo si trovava non lontano dal mare, quasi nel mezzo dell’isola, ed era circondato da una pianura molto amena, ricchissima di prodotti..." L’intuizione formulata da Platone è, tuttavia, contraddetta dalle risultanze di più recenti interpretazioni suffragate da ipotesi e studi eseguiti con tecniche più moderne di ricerca e di verifica. La tesi che sembra essere più attendibile, sulla passata esistenza e sulla collocazione di Atlantide, secondo le indagini più recenti, può riassumersi in poche parole: "l’Antartide è il continente perduto di Atlantide".


In conclusione, che si cela sotto i ghiacci dell’Antartide? 
A noi non rimane che stare in attesa di successive novità ed eventuali sviluppi sulla scoperta.

Fonti:



Nessun commento:

Vota questo articolo