venerdì 10 agosto 2012

Pink Floyd: Wearing the Inside Out, l'ultimo assolo di Richard Wright






Wearing the Inside Out è un brano del 1994, contenuto nel disco The Division Bell.
Dopo Time è l’altra canzone in cui Richard Wright partecipa attivamente come cantante solista.
Questo componimento non fu mai suonato dal vivo dai Pink Floyd, anche se è stato eseguito nel 2006 da David Gilmour nel suo On An Island tour; comparendo anche sul DVD Remember That Night e sul CD bonus della versione Deluxe di Live in Gdańsk.
 Il pezzo segna, e conclude, definitivamente il processo di rientro nella band di un ritrovato, Richard Wright che ne compone la musica (con testi di Anthony Moore), cantando con voce un pò insicura, dopo vent'anni in un album dei Pink Floyd (concerti a parte)...
Nel brano si racconta, in una melodia jazz, di una storia d’emarginazione e malessere.

The Division Bell è un album più completo rispetto al precedente A Momentary Lapse of Reason, post-wateriano.


Suoni e parole si fondono al meglio in questo lavoro, riecheggiando suoni del passato presenti in The Dark Side,Animals e Meddle. Ogni singola nota è al suo posto, nessuna sbavatura che rende quest'album uno dei migliori dopo Wish You Were Here,parole di David Gilmour e non solo. Fà la sua comparsa come collaboratore nei testi Polly Samson, giornalista del Sunday Time nonchè compagna di vita di David Gilmour.









Wearing The Inside Out

From morning to night I stayed out of sight
Didn't recognise I'd become
No more than alive I'd barely survive
In a word . . . overrun
Won't hear a sound (He's curled into the corner)
From my mouth (But still the screen is flickering)
I've spent too long (With an endless stream of garbage to)
On the inside out ( ... curse the place)
My skin is cold (In a sea of random images)
To the human touch (The self-destructing animal)
This bleeding heart's (Waiting for the waves to break)
Not beating much
I murmured a vow of silence and now
I don't even hear when I think aloud
Extinguished by light I turn on the night
Wear its darkness with an empty smile
I'm creeping back to life
My nervous system all awry
I'm wearing the inside out
Look at him now
He's paler somehow
But he's coming round
He's starting to choke
It's been so long since he spoke
Well he can have the words right from my mouth
And with these words I can see
Clear through the clouds that covered me
Just give it time then speak my name
Now we can hear ourselves again
I'm holding out (He's standing on the threshold)
For the day (Caught in fiery anger)
When all the clouds (And hurled into the furnace he'll)
Have blown away ( . . . curse the place)
I'm with you now (He's torn in all directions)
Can speak your name (And still the screen is flickering
Now we can hear (Waiting for the flames to break)
Ourselves again


Vestito a rovescio

Da mattina a sera stavo nascosto
Non m'ero accorto d'esser diventato
Poco più che vitale sopravvivevo a stento
In una parola... sopraffatto
Non sentirete un suono (Si torceva in un angolo)
Dalle mie labbra (Ma tuttavia la difesa vacillava)
Ho passato troppo tempo (Con un infinito getto di rifiuti a )
Rovesciato (... maledire il posto)
La mia pelle è fredda ( In un mare di immagini a caso)
Al tocco umano (L'autodistruzione animale)
Questo cuore è sanguinante (Aspettando l'infrangersi delle onde)
Non batte granchè
Ho mormorato un voto di silenzio e adesso
Non sento neanche più quel che penso ad alta voce
Estinto dalla luce accendo la notte
Indosso la sua oscurità con un sorriso vuoto
Torno strisciando alla vita
Il sistema nervoso di traverso
Vestito capovolto
Guardatelo adesso
E' in qualche modo più pallido
Ma sta arrivando
Comincia a tossire
E' passato tanto tempo dalla sua ultima parola
Bene può avere le parole direttamente dalla mia bocca
E con quelle parole posso vedere
Chiaro attraverso le nubi che mi coprivano
Date tempo poi dite il mio nome
Ora riusciamo di nuovo a sentirci
Ora resisto (Lui stà in piedi sulla soglia)
Per la giornata (Preso da un'ardente collera)
Ora che le nubi (E gettandosi nella fornace lui
Si sono dissolte ( . . . maledirà il posto
Ora sono con te (Straziato in tutte le direzioni)
Riesco a dire il tuo nome (E tuttavia la difesa vacillava)
Ora possiamo(Aspettando che le fiamme si esauriscano)
Di nuovo sentirci


Fonti:

Nessun commento:

Vota questo articolo