martedì 3 gennaio 2012

Pink Floyd The gunners dream


Pink Floyd - The gunners dream - (Album The FInal Cut) - 1983


L'album è stato registrato tra il luglio e il dicembre 1982 nei seguenti studi: Emi Studios,Olympic Studios, Audio International Studio, Eel Pie Studio,Rak Studio, Hooken Studio e Biliard Room Studio.
Del gruppo non fà più parte Richard Wright, già in contrasto con Waters ai tempi di The Wall nel quale apparve solo come sessionman. La prima sensazione che si ottiene ascoltando quest'album è chiedersi dove siano finite le atmosfere tipiche dei Floyd. Waters si butta a capofitto sui testi denunciando i potenti della terra che continuavano a mandare i giovani a morire; un album maturo sotto tutti punti di vista, non condiviso da Gilmour, non per il fatto di denunciare apertamente le azioni dei capi di governo, ma perchè furono riutilizzate canzoni scartate da The Wall come Your Possible Pasts e The Hero's Return. Ciò nonostante era inutile opporsi all'idea, non la pensava cosi Mason che condivideva le stesse idee di Waters, ma lui stesso dopo aver collaborato alla preparazione dell'album, fù sostituito nell'ultima canzone da Andy Newmark. Ormai Waters e Gilmour erano ai ferri corti e questo lavoro aveva tutta l'aria di essere l'ultimo, perchè Waters era ormai conscio di essere l'anima dei Pink Floyd, parole e musiche uscivano a fiumi già dai tempi di The Dark Side, ma forse non erano più stati un gruppo unito dopo il successo ottenuto proprio con quell'album...... Da notare che la voce di Gilmour appare solo in Not Now John ed è anche per questo che l'album forse non piacque più di tanto ai fans, testi e musica erano abbastanza forti, ma le canzoni mancavano di quella voce che le avrebbe rese più aggressive, cosa sottolineata qualche tempo dopo dallo stesso Waters, che lui stesso non si definì un gran cantante. Nella realizzazione dell'album venne utilizzata una nuova tecnica, l'olofonia, già utilizzata in un disco degli Psychik TV, che permetteva di simulare il suono quadrifonico in un apparecchio stereo. Dopo l'uscita dell'album tutti si aspettavano la tourneè, auspicata con delle date provvisorie. I più entusiasti, strano ma vero, erano le due "comparse" Gilmour e Mason, ma Waters cancellò ogni possibile idea di realizzare concerti.....la fine del gruppo era ormai prossima.




.....Del nostro possibile passato mentono ridotte a stracci e brandelli
Ti ricordi di me? Di come eravamo?
Pensi che dovremmo essere più vicini?.....



Testo

Floating down through the clouds
Memories come rushing up to meet me now
In the space between the heavens
And in the corner of some foreign field
I had a dream
I had a dream
Goodbye Max
Goodbye ma
After the service when you're walking slowly to the car
And the silver in her hair shines in the cold november air
You hear the tolling bell
And touch the silk in your lapel
And as the tear drops rise to meet the comfort of the band
You take her frail hand
And hold on to the dream
A place to stay
Enough to eat
Somewhere old heroes shuffle safely down the street
Where you can speak out loud
About your doubts and fears
And what's more no-one ever disappears
You never hear their standard issue kicking in your door
You can relax on both sides of the tracks
And maniacs don't blow holes in bandsmen by remote control
And everyone has recourse to the law
And no-one kills the children anymore
And no-one kills the children anymore
Night after night
Going round and round my brain
His dream is driving me insane
In the corner of some foreign field
The gunner sleeps tonight
What's done is done
We cannot just write off his final scene
Take heed of the dream
Take heed


Traduzione

Scendendo attraverso le nuvole
I ricordi arrivano scorrendo veloci fino a raggiungermi ora
Nello spazio fra i cieli
E nell'angolo di qualche campo straniero
Ho fatto un sogno
Ho fatto un sogno.
Arrivederci Max
Arrivederci mamma
Dopo la funzione mentre tornate lentamente all'auto
E l'argento nei suoi capelli splende nell'aria fredda di novembre
Senti la campana che rintocca
E tocchi il risvolto della seta
E mentre le lacrime cadono ti alzi per trovare il conforto della compagnia
Le prendi la mano delicata
E continui a sognare
Un posto per abitare
Abbastanza da mangiare
Dove i vecchi eroi passeggiano tranquillamente per la strada
Dove puoi parlare ad alta voce
Dei tuoi dubbi e paure
E soprattutto dove nessuno scomparirà mai
Non sentirai più la loro normale disputa scalciare nella tua porta
Puoi rilassarti su entrambi i lati dei sentieri
E i fanatici non faranno esplodere i musicisti con comandi a distanza
E tutti faranno ricorso alla legge
E nessuno uccide più i bambini
E nessuno uccide più i bambini
Notte dopo notte
Mi rigira nella mente
Il suo sogno mi fà impazzire
Nell'angolo di qualche campo straniero
L'artigliere stanotte dorme
Quel che è fatto è fatto
Non possiamo cancellare la sua scena finale
Prendetevi cura del sogno
Prendetevi cura

Fonte:

Nessun commento:

Vota questo articolo