giovedì 19 gennaio 2012

Alieni: il famoso rapimento di Travis Walton (parte 1)


L'abdution, (rapimento di esseri umani da parte di ufo), di Travis Walton è uno dei più interessanti e famosi fra quelli di cui si ha notizia, ecco brevemente, la storia della sua vicenda:





Il 5 novembre del 1975, sei giovani boscaioli, insieme ai loro datori di lavoro, stavano lavorando nella Apache-Sitgreaves National Forest.
 La foresta si trova nella parte centro-orientale dell'Arizona, e l'area di lavoro era distante quindici miglia da Heber. 
La storia ha inizio alle 18.10 circa, quando fra gli uomini, (in tutto sette), sulla via del ritorno uno ha avvistato un bagliore color oro attraverso la boscaglia. Un oggetto strano era sospeso a circa quattro metri e mezzo sopra una radura.
 Travis Walton, 22, era seduto sulla destra - sul lato passeggero del sedile anteriore. Quando vide l'oggetto, ha chiesto a Mike Rogers, l'autista e capo della ciurma, di fermarsi.
Walton saltò fuori e, a passo veloce, si avvicinò ad una catasta di legna, (quasi nascosto), per ottenere una visione più attenta del fatto.
 I suoi colleghi gli chiesero di stare attento e di tornare indietro, Travis si fermò e guardò l'oggetto, che era in prossimità della sua postazione. Aveva la forma di due "padelle " o scodelle basse circolari. Un suono "acustico", è stato sentito da tutti.
Walton fece un passo indietro, con l'intenzione di lasciare la zona dell’evento in corso, quando i suoi  amici sono stati sorpresi di vedere un fascio di luce blu-verde sparato dal fondo nell’oggetto che colpì  Walton nella parte superiore del suo corpo, sollevandolo da terra con le braccia tese, e gettandolo di nuovo a terra. Pensando di essere in pericolo, Rogers riavviò il camion e lasciò la zona. Un quarto di miglio di distanza, dopo il mezzo si fermò; i sei uomini guardarono indietro: videro un aumento della luce da terra nella zona dove avevano lasciato Travis. 
Tornarono alla radura. 
Per quindici minuti gli uomini cercato Walton, ma senza alcun risultato. 
Rogers ha poi deciso di guidare fino a Heber, la città più vicina, per fare rapporto sulla scomparsa di Walton allo sceriffo. 
Lungo la strada,  i sei hanno dibattuto quello che dovevano dire, dubitando che la verità sarebbe stato creduta, ma, incapaci di trovare una spiegazione accettabile, raccontarono quello che avevano vissuto. 

Ovviamente non furono creduti ed accusati di aver ucciso Travis Walton e nascosto i resti nel bosco, furono anche sottoposti, (inutilmente), alla macchina della verità; persino i loro concittadini dubitarono di loro
La notte del 10 novembre, una chiamata arrivò alla residenza di Grant Neff (Mrs. Neff era la sorella di Travis).
 E ra Travis, confuso e disorientato, disse che era in una cabina telefonica di Heber.
I suoi familiari si precipitarono nel luogo da cui proveniva la telefonata…....

Nessun commento:

Vota questo articolo