venerdì 30 dicembre 2011

I primi UFO nella storia (parte terza)




….Dal 1773 un altro classico racconto di uno di quei luccicanti, oggetti d'argento oggi indicati come dischi volanti:

"Qualcosa nel cielo apparso nel nord, ma sparì dalla mia vista, ……ero in piedi in una valle. Il tempo era caldo, il sole splendeva. Ad un tratto è riapparso, con un scintillio stupefacente. Il colore di questo fenomeno era come brunito, argento. E 'girato con la velocità di una stella cadente nella notte. Ma ha un corpo molto più grande e una scia più lunga di qualsiasi altra stella cadente che ho visto ... Il giorno dopo, il signor Edgecombe mi ha informato che lui e un altro signore avevano visto questo strano fenomeno, nello stesso momento in cui io l’avevo visto. E 'stato a circa 15 miglia da dove io l’avevo notato,… . La testimonianza di questo evento è stato un abitante, Mr Cracker, di Fleet, una piccola borgata nel Dorset, in Inghilterra. Mr. Cracker disse di aver visto questo "disco volante" in pieno giorno 8 dicembre 1773. 
("Destino", aprile 1951, p. 24). 


Mr. Fellow della Royal Society di Londra stava per attraversare il parco di St. James tornando a casa da una riunione il 16 dicembre 1742, quando fu sorpreso dalla comparsa di un oggetto celeste: . "... una luce sorse da dietro gli alberi e le case, a sud e a ovest, che in un primo momento ho pensato che fosse un razzo,(fuoco d’artificio), di grandi dimensioni, ma quando è salito di 20 gradi, si è trasferito parallelo al orizzonte, disegnò una linea ondulata , e se ne andò in direzione nord; da est sembrava molto vicino, il suo movimento era molto lento l'ho avuto per circa mezzo miglio in vista. Da, un capo, emetteva un bagliore luminoso e fuoco come quello di un carbone ardente….“
L'osservatore si firmava "CM", probabilmente preferiva rimanere anonimo per evitare lo scetticismo attesi e scherno dei suoi colleghi. 
(Harold T. Wilkins, "dischi volanti in attacco", p. 206).


La prima descrizione dettagliata di un avvistamento UFO è stata riportata dal signor de Rostan, un astronomo dilettante e membro della Società Medicophysical di Basilea, in Svizzera. Il 9 agosto 1762, a Losanna, in Svizzera, ha osservato con un telescopio di un oggetto a forma di fuso che attraversava il cielo eclissando il sole. Monsieur de Rostan è stato in grado di osservare questo oggetto quasi quotidianamente per quasi un mese.
 (Harold T. Wilkins, "dischi volanti in attacco", pp 211-212) 

 Nel 1783 quattro testimoni sul terrazzo del Windsor Castle,
osservarono un oggetto luminoso muoversi nei cieli dello Home
Counties of England. I testimoni osservarono una nuvola oblunga
che si muoveva più o meno parallela all‘orizzonte.
Sotto questa nuvola si poteva osservare un oggetto luminoso,
pressappoco sferico, brillante, che si fermò; questa strana sfera
sembrava essere all‘inizio di un colore blu pallido, ma poi la sua
luminosità si incrementò e si diresse verso est. Poi l‘oggetto
cambiò direzione e si mosse parallelo all‘orizzonte prima di
scomparire a sud-est; la luce che emanava era prodigiosa;
illuminava ogni cosa sul terreno. Esiste anche un'illustrazione fatta
dai testimoni.
- Il 26 settembre 1788 l'astronomo Schroeter avvistò una luce
brillante nel cratere lunare Plato, la cui colorazione divenne
gradualmente più scura via via che il Sole saliva sull'orizzonte.
Macchie chiare nel cratere Plato furono viste anche dal 1869 al
1874 da Pratt, Elger, Neison e Schmidt.

L'ultimo anno del 18 ° secolo ha avuto la sua parte consistente di fenomeni celesti. Un articolo di "Magazine Gentleman" conteneva la seguente storia: "Il 19 settembre [1799], tutta l'Inghilterra vide, alle 8:30 del pomeriggio, una palla bella sfolgorante di luce bianca, e che è passata da NW a SE, si è mossa rapidamente con un delicato movimento tremulo, e senza rumore. La luce era molto vivace, rossa e poche scintille si sono staccati da essa ...
Il 12 novembre, qualcosa come un grande pilastro rosso di fuoco è passato da nord a sud su Hereford, allarmando molte persone nella Foresta di Dean. Lampi di estremamente vividi di tipo elettrico hanno preceduto il suo aspetto, e ad intervalli di mezz'ora, diverse ore prima. Questo è stato alle 5:45 am ... In questa notte la luna splendeva con vivacità non comune, quando tra il 5 e 6 del mattino, la luce nel cielo si ferma.….
( Harold T. Wilkins, "dischi volanti in attacco).

Nessun commento:

Vota questo articolo