giovedì 22 dicembre 2011

I primi UFO nella storia (parte prima)




Forse non tutti sanno che l'avvistamento di strani oggetti nel cielo precede la comparsa dell'uomo moderno. 
 Le prime rappresentazioni di oggetti cilindrici simili navicelle spaziali, con i loro relativi passeggeri sono quelle scolpite su una montagna di granito e sulle rocce su un'isola nella provincia di Hunan, in Cina. 

Datate almeno  47.000 anni fa, che li mette in contemporaneità  con l’uomo di Neanderthal, anticipando il moderno Homo sapiens.
 Una delle prime testimonianze scritte di un avvistamento UFO - una flotta di dischi volanti, forse - è il seguente estratto da un papiro egiziano – che fa parte degli annali di Thutmose III, che regnò intorno 1504-1450 a.c.:
"Nell'anno 22 del 3 ° mese di inverno, sesta ora del giorno ... gli scribi della Casa di vita è stato trovato un cerchio di fuoco che veniva nel cielo ... Non aveva la testa, il soffio della sua bocca aveva un cattivo odore. Il suo corpo una canna lunga e una canna di larghezza. Non aveva voce……….Sua Maestà stava meditando su ciò che è successo. Ora, dopo che erano passati alcuni giorni, queste cose divennero più numerose nei cieli e brillanti più che mai, più del sole………. Potente era la posizione dei cerchi di fuoco. L'esercito del Faraone guardò con lui in mezzo a loro. Fu dopo cena. Allora, questi cerchi di fuoco salirono più alto nel cielo verso sud ... Il Faraone fece portare dell’incenso per glorificare la pace del focolare ... e quello che è successo è stato ordinato dal Faraone da scrivere negli annali della Casa della vita ... in modo da essere ricordato per sempre ". [Brinsley Le Poer Trench , "La Storia Flying Saucer", pp 81-82.].
La visione del profeta Ezechiele descritta nella Bibbia, è considerata da alcuni come un avvistamento UFO. La sua descrizione è di uno strano "veicolo" proveniente dal cielo e di atterraggio nei pressi del fiume Chebar (o canale), in Caldea (oggi Iraq) nel quinto anno della cattività di Giuda (592 aC) sotto Nabucodonosor II di Babilonia:
 "Che tipo di macchina' era questa? " Ezechiele continua: E all’interno c’erano di quattro creature viventi.  Questo è stato il loro aspetto: avevano la forma di uomini, ma ognuno aveva quattro facce, e ognuno di loro aveva quattro ali. Le loro gambe erano diritte e le piante dei piedi erano come la pianta del piede di un vitello, e sfavillavano come bronzo brunito. Sotto le loro ali sui loro quattro lati, avevano mani d'uomo ... ognuno aveva il volto di un uomo di fronte, i quattro avevano il volto di un leone sul lato destro ... il volto di un bue a sinistra, e ... il volto di un'aquila sul retro ... e le loro ali sono state diffuse in precedenza, ogni creatura ha due ali, ciascuna delle quali ha toccato l'ala di un altro, mentre due coprivano il corpo. E ogni [creatura] è andata dritto in avanti ... senza girare...  " Chi erano questi umanoidi "occupanti"?....
 Il profeta continua: "Ora, come ho guardato le creature viventi, ho visto una ruota sulla terra accanto agli esseri viventi, una per ciascuno dei quattro. Per quanto riguarda l'aspetto delle ruote e la loro costruzione: il loro aspetto era come la splendente di un crisolito ... è come se fosse una ruota all'interno di una ruota ... Le quattro ruote erano come dei grandicerchi e avevano raggi; e i loro cerchi erano pieni di occhi……….. E quando l'ho visto ... Ho sentito la voce di uno che parlava ». Ezechiele è detto che gli israeliti hanno trasgredito e devono essere puniti se non obbediscono ai comandamenti del Signore. Ezechiele è scelto come il messaggero per suo popolo ed è preso a bordo ("lo spirito mi sollevò "). La navicella spaziale decolla (" ... ho sentito il rumore delle ruote ... che suonava come un grande terremoto "), ed Ezechiele si svolge a Tel-Abib dove i suoi compagni esuli sono e dove si siede" travolto tra questi sette giorni, "traumatizzato dalla sua esperienza. (Ezechiele 1-3) l’incontro potrebbe rientrare nella classica situazione di rapimento alieno.
 L'autore romano Giulio Ossequente , vissuto nel IV secolo d.c, fariferimento a Livio e altre fonti del suo tempo per compilare il suo libro "Prodigorium liber", che descrive molti fenomeni particolari, alcuni dei quali potrebbero essere interpretati come avvistamenti UFO. qui sono solo alcuni esempi: 
"216 a.c. Cose come navi sono state osservate nel cielo sopra l'Italia ... A Arpi (180 miglia romane, a est di Roma, in Puglia) un 'scudo rotondo' è stato visto nel cielo ... A Capua, il cielo era tutto in fiamme, e si vedevano figure simili a navi ... 99 a.c. Quando Murius C. e L. Valerio erano consoli, a Tarquinia, cadde in luoghi diversi ... una cosa come una torcia fiammeggiante, venuta improvvisamente dal cielo. Verso il tramonto, un oggetto rotondo come un globo, o circolare come  uno scudo ha preso il suo percorso nel cielo, da ovest a est……90 a.c. Nel territorio di Spoletium (65 miglia romane a nord di Roma, in Umbria) un globo di fuoco, di colore dorato, cadde a terra, roteando. E poi sembrava aumentare di dimensioni, si alzò da terra, e ascese al cielo, dove ha il oscurato il sole, con la sua brillantezza.  [Harold T. Wilkins, "dischi volanti in attacco", pp 164-69]…………….

Nessun commento:

Vota questo articolo