giovedì 15 dicembre 2011

Alieni - Mondi lontani mai così vicini - parte 4


..............- Nel giugno 2009 sono iniziate proposte di interrogazioni
parlamentari per divulgare la realtà UFO al mondo.
La proposta proviene dalla federazione aeronautica europea
FEA (Fédération Européenne Airplane), la quale incalzerà
domande e proposte al governo francese per divulgare la visione
degli UFO come di origine extraterrestre. L'operazione è la prima
di una serie che si propone di indurre una risposta razionale da
parte del governo Francese ed indirettamente da parte dell‘insieme




dei governi, sul soggetto delle manifestazioni di oggetti volanti 
sconosciuti attualmente nel nostro ambiente da più di oltresessanta anni.
Le domande non mancano di menzionare il dovere della Nazione
Francese in merito alla decisione, adottata dalle nazioni Unite sul
tema dello studio di UFO, che prevede la comunicazione al
Segretario Generale della Nazioni Unite concernente
l‘interpretazione dei risultati della ricerca che sono stati condotti
sul tema della vita extraterrestre e sugli UFO. Queste domande
suggeriscono alla Francia di adottare una posizione chiara per
costituire un gruppo complementare al GEIPAN, possibilmente
indipendente con il compito di rendere nota l‘interpretazione dei
dati raccolti e di convalidare in via aperta e definitiva l‘origine
extraterrestre di certe manifestazioni.
- Sócrates da Costa Monteiro, Ex ministro dell‘Air Force
durante il governo di Fernando Collor, dal 1990 al 1992, ex
tenente brigadiere della Força Aérea Brasileira (FAB), pilota di
diversi tipi di aerei, il 25 ottobre 2009 ha rivelato che le
osservazioni di UFO sono state regolarmente captate sugli schermi
radar, ben prima dell‘assunzione al suo comando, e che tutti i casi
sono stati accuratamente registrati, ed alcuni di essi hanno subito
un'ulteriore indagine da parte delle Forze aeree.
Monteiro ha descritto una situazione in cui la stazione radar di
Cindacta a Gama (DF) è stata sorvolato a bassa quota da un
oggetto a forma di disco di grandi proporzioni, e che il suo
personale, senza sapere cosa fare, ha aperto il fuoco contro
l‘intruso. Quando giunse a saperlo, Monteiro diede loro
espressamente ordine di fermare, immediatamente, il fuoco perché
"hanno una tecnologia molto più avanzata della nostra e non
sappiamo come avrebbero reagito alla nostra azione".
- Negli ultimi mesi del 2009 ci sono state ulteriori
declassificazioni riguardanti migliaia di documenti segreti sugli
UFO da parte dei governi inglese, canadese, ucraino e brasiliano.
- Nel novembre 2009, l'astrofisico Lachezar Filipov,
vicedirettore dell‘Istituto ricerche spaziali dell‘Accademia delle
scienze di Bulgaria, ha dichiarato: "(gli extraterrestri) sono intorno
a noi, ci osservano tutto il tempo, non sono ostili nei nostri
confronti, piuttosto vogliono aiutarci, ma non siamo abbastanza
sviluppati da riuscire a stabilire un contatto diretto con loro. Sono
pronti ad aiutarci, ma noi non sappiamo cosa chiedergli in caso
stabilissimo un contatto".
- Nel febbraio 2010, Lord Martin Rees, Astronomo Reale della
Gran Bretagna e Presidente della Royal Society, ha dichiarato:
"(gli alieni) potremmo anche guardarli in faccia senza riconoscerli.
(...) Il problema è che siamo alla ricerca di qualcosa di molto
simile a noi, ammesso che abbiano almeno qualcosa a che vedere
con la matematica e la tecnologia. Sospetto che ci sia vita ed
intelligenza là fuori, in forme che non possiamo concepire.
Proprio come uno scimpanzé che non riesce a capire la Teoria
Quantistica, potrebbero esistere aspetti della Realtà che sono al di
là delle capacità del nostro cervello".
- Nell'Aprile 2010, Philip Haseley, professore del Niagara
County Community College (una università statale degli USA), ha
dichiarato:
"È giunto il momento di esaminare la questione UFO come un
argomento degno di studio. È importante che l‘intera questione
sia portata allo scoperto e investigata ufficialmente. (...) Dire che
noi siamo credenti agli UFO implica solitamente che stiamo
adottando questo argomento come fede, ma questo non è il caso
dato che ci sono molte prove. Abbiamo a che fare con gli scettici
come ogni altra organizzazione UFO, e siamo assolutamente
disposti a ricevere critiche. Sappiamo che la gente pensa che
questo sia un argomento senza senso, ma noi facciamo riferimento
alla voluminosa letteratura e a fatti inerenti gli UFO".
- Stephen Hawking, importantissimo astrofisico britannico,
matematico e fisico con un quoziente intellettivo di 160, è stato
titolare a Cambridge della cattedra lucasiana di Matematica e
Fisica, carica ricoperta anche da Isaac Newton, nell'Aprile 2010 ha
dichiarato che gli alieni esistono ma sarebbe molto meglio evitarli.
Hawking ha detto: «Il contatto con la vita aliena potrebbe
essere disastroso per la razza umana». Gli alieni potrebbero tentare
di sfruttare la nostra Terra per le sue risorse, per poi proseguire.
L'astrofisico paragona tale situazione con la quella della scoperta
dell'America nel 1492: «Quando Colombo sbarcò in America, le
cose non sono più andate così bene per gli indigeni». Hawking ha
in mente degli alieni che, dopo aver esaurito tutte le risorse del
proprio pianeta, vanno a caccia attraverso le galassie di altri
pianeti da sfruttare. Inoltre, egli immagina che: «Questi esseri
potrebbero sottomettere e colonizzare i pianeti a bordo di navi
giganti», ed evidenzia che: «Basta guardare a noi stessi per vedere
come potrebbe svilupparsi la vita intelligente in qualcosa che non
vorremmo incontrare».
- Nel maggio 2010, Jean-Claude Ribes, astronomo ed ex
direttore di ricerca al Centro Nazionale della Ricerca Scientifica
(CNRS) ha dichiarato: "Una percentuale significativa resiste a
tutte le spiegazioni. L‘origine extraterrestre deve essere
considerata. La maggioranza degli scienziati stima che è molto
probabile l‘esistenza di altre civiltà nell‘universo".
- Un nuovo rapporto francese pubblicato il 31 maggio 2010 ha
concluso che gli UFO sono decisamente reali e forse di origine
extraterrestre. Pur non essendo uno studio ufficiale del governo, la
relazione di valutazione della Commissione Sigma/3AF proviene
da una fonte molto credibile, cioè l'Associazione Aeronautica e
Astronomica di Francia, nota come 3AF, che ha istituito una
commissione per gli Unidentified Aerial Phenomena nel maggio
2008.
Il Sigma/3AF non è una relazione finale, ma solo un
documento di lavoro in corso, tuttavia, offre buon materiale di
base sulla storia della ricerca UFO ufficiale in Francia, un
equilibrato lavoro di Sigma nel corso degli ultimi due anni con una
breve descrizione della maggior parte dei casi significativi
francese e alcune osservazioni e conclusioni.
I membri della Commissione Sigma/3AF hanno incontrato
anche i rappresentanti ufficiali dei militari francesi e molte altre
organizzazioni di intelligence che avevano qualche
coinvolgimento UFO in passato.
Nella sezione commenti, la relazione Sigma/3AF usa il
linguaggio non ambiguo, per esempio: "Nessun fenomeno naturale
può spiegare la maggior parte delle relazioni di osservazione
accompagnata da rilevazioni elettromagnetiche effettuate da uno o
diversi radar. I servizi di difesa e controllo del traffico aereo hanno
dovuto far fronte un certo numero di volte in tutto il mondo con
sconosciuti intrusioni aeree o indotte artificialmente da fenomeni.
Più tardi, la relazione prosegue affermando: "Il comportamento
di questi dispositivi durante gli incontri con aerei da
combattimento o intercettori - alcuni hanno partecipato a vere
battaglie vorticose negli Stati Uniti - suggerisce che sono
controllati, o guidati da automazione particolarmente sofisticate.
La superiorità aerea è tale che nessuna delle molte
intercettazioni che sono state fatte contro di loro, negli Stati Uniti
per esempio, sono state in grado di superare uno di questi dispositivi".
La relazione Sigma/3AF concorda infine con la conclusione di
Cometa, sul fatto che ci troviamo probabilmente di fronte ad una
presenza ET. Tale conclusione è stata piuttosto controversa per
uno studio semi ufficiale. Tuttavia, la Commissione non si mai
scontrata con Sigma/3AF. Pertanto, l'ipotesi centrale proposta
dalla relazione COMETA ancora non può essere respinta fino ad
oggi e rimane perfettamente credibile. Molti documenti e materiali
esaminati dagli autori di questo rapporto lo confermano. Hanno
quindi mantenuto, tra alcune altri, ma solo come ipotesi di lavoro,
la possibilità che la maggior parte dei velivoli osservati possano
avere una origine non terrestre.
- Nel giugno 2010, il fisico nucleare e ricercatore UFO Stanton
Friedman ha dichiarato: "Alcuni UFO sono velivoli extraterrestri
controllati intelligentemente, e questa è la storia più importante del
millennio."
- Jim Warnica è stato nella Navy Reserve dal 1944 al 1946 ed
ha lavorato come addetto radar, nel luglio 2010 ha dichiarato in
una intervista rilasciata al quotidiano ―Cannonconnections‖ che,
mentre era in servizio vide un oggetto misterioso sui radar:
―ricordo che un giorno il mio schermo radar rilevò un oggetto
veloce in movimento, che non aveva l‘aspetto di un aereo. Si
muoveva più veloce di qualsiasi aereo che potesse volare. Questo
avvenne prima che gli UFO fossero conosciuti―.
- Il 15 ottobre 2010 Mazlan Othman, la responsabile dell'ufficio
dell'Onu degli affari spaziali, tra le altre cose ha dichiarato che
l'esistenza degli alieni è statisticamente possibile e le Nazioni
Unite dovrebbero prepararsi a rispondere in caso di un eventuale
contatto. Nonostante i suoi auspici, la responsabile dell'ufficio
ritiene che non siamo ancora pronti a un eventuale contatto e che
probabilmente ci vorranno diversi anni prima di avere una
posizione condivisa.
- Nel dicembre 2010 la Nuova Zelanda ha reso disponibile
disponibili i file, compilati dalle autorità militari, in materia di
avvistamenti degli UFO. I documenti abbracciano un periodo che
va dal 1954 al 2009 ed oltre a casi famosi includono anche disegni
di dischi volanti e presunti esempi di scrittura aliena.
- Nel dicembre 2010, la Fuerza Aerea Argentina (FAA) ha
annunciato che creerà una commissione per la ricerca sul
fenomeno UFO, aumentando il numero di organismi ufficiali di
investigazione ufficiali in America del Sud.
- Nel gennaio 2011 Goh Meng Seng, Segretario Generale della
National Solidarity Party (NSP) ha dichiarato che nel 1999 vide un
UFO che aveva una tecnologia tale da essere definita non umana.
A prima vista l'UFO sembrava una nube bianca ardente fluttuante
nell'aria, aveva la forma ovale e fluttuava appena fuori le finestre
di casa sua. Notò anche come una specie di movimento lento e
costante che sembrava innaturale. Dopo circa un minuto l'UFO
sibilò e si allontanò velocemente.
- Nel febbraio 2011 la direzione dell'Aeronautica Civile del
Cile ha rilasciato alcuni video e registrazioni audio di avvistamenti
UFO avvenuti sul territorio nazionale, attraverso il CEFAA
(Comitato per lo Studio dei Fenomeni Aerei Anomali). Dei 183
casi studiati, 12 rimangono senza una spiegazione plausibile.
- Il capitano dell'Esercito e pilota Rodrigo Bravo, del
distaccamento degli aviatori dell'istituzione, ha dichiarato che
"non si può negare o ignorare la situazione: gli UFO rappresentano
una minaccia reale e di grande gravità" e "siamo di fronte ad un
fenomeno complesso, con caratteristiche che non possono essere
spiegate in termini naturali, terrestri".
- In Argentina, dal 2011 la CIFA (Commissione di
Investigazione dei Fenomeni Aerospaziali) studierà le apparizioni
di UFO. Il team sarà composto da piloti, personale del Servizio
Meteorologico Nazionale, dall'Amministrazione Nazionale
dell'Aviazione Civile e da medici, psichiatri e personale
dell'INTA, in caso di eventi geofisici.
- Il 19 aprile 2011 l'importante astronomo Eamonn Ansbro, che
ha un particolare interesse per la ricerca di segnali di Intelligenze
Extraterrestri all'interno del nostro Sistema Solare, ha dichiarato di
aver trovato le prove che "astronavi spaziali extraterrestri
appaiono su specifici percorsi orbitali intorno alla Terra". Ha
anche aggiunto che lui e altri scienziati, ricostruendo anni di dati e
registrazioni, sono altamente convinti che queste astronavi siano
una realtà. Ansbro ha creato il Kingsland Observatory in Irlanda
per gli studi che riguardano l'OSETI (Optical SETI), per la ricerca
di Sonde Extraterrestri vicino la Terra e firme ottiche,
eventualmente, associate alla attività di "Earthlights" in Norvegia.

Nessun commento:

Vota questo articolo