venerdì 9 dicembre 2011

Alieni - Mondi lontani mai così vicini - parte 3




......................- Il colonnello in pensione della US Army, John B. Alexander,
il 25 gennaio 2009 ha dichiarato:

Gli UFO sono reali. La prova che ci sono cose che volano su
tutti i nostri cieli e non sono nostre è davvero stravolgente. Ma lamaggior parte degli scienziati non andrà vicino a questa soluzioneperché pensano a Condon, dal nome Edward che ha supervisionatoil progetto Colorado, che aveva il compito di effettuare unapprofondito studio, ma in realtà non lo fece. Dobbiamo fare inmodo di permettere agli scienziati di studiare di nuovo gli UFO. Sipotrebbe contribuire a fare una richiesta formale alla NationalAcademy of Science, magari tramite l‘intervento di John Podestà.Ma credo che ciò sarà un tantino difficile perché non c‘è statonessun miglioramento politico, e la comunità scientifica non vuolenemmeno guardare le prove. Le scarta a priori.
- Nel febbraio 2009 José Funes, direttore dell'Osservatorio
astronomico del Vaticano, la Specola di Castel Gandolfo ha
dichiarato: "Si calcola che esistano 100 miliardi di galassie,ognuna con 100 miliardi di stelle. Molte di queste hanno intornopianeti. Sono insomma alte le possibilità che ve ne sia uno simileal nostro. È anche possibile che esistano nell'universo altre formedi vita, magari intelligenti". "Se dovessero esistere extraterrestriintelligenti non ci sarebbero contraddizioni (con la religione).Questi esseri sarebbero già fuori dal peccato e in accordo con Dio.L'umanità terrena sarebbe l'evangelica pecorella smarrita cheCristo vuole riportare all'ovile per farla stare con le altre 99 (civiltàaliene)". A questo punto giova ricordare la dichiarazione diMonsignor Corrado Balducci, teologo, sull‘esistenza di UFO edalieni: "Non credere agli UFO e alla presenza di altri esseri viventiè peccato. La loro esistenza non solo è provata da circa un milionedi testimonianze, tra cui anche quelle di molti scienziati atei, ma èanche confermata da alcuni brani della Sacra Scrittura che inalcuni punti chiariscono la presenza di extraterrestri."
- Il Colonnello dell'aereonautica Manuel Insaurralde Cardozo
ha volato 40 anni a bordo della LAP (Linea Aerea Paraguayana),
ed ha dichiarato che lui ed i suoi compagni di volo videro degli
UFO mentre stavano volando dalla Guaiana a Cuba, attraversando
il corridoio Maya, a 39.000 piedi con un cargo DC8. Erano tra i
dieci e i dodici oggetti, simili a dischi volanti, che volarono
rapidamente e scomparirono, lasciandosi dietro una scia, in una
notte di luna piena. Ha dichiarato anche che i piloti della Varig e
delle Aerolinee Argentine, che volavano nella stessa zona, videro
la stessa cosa.

- Lo scienziato Duncan Morgan Astrofisico presso l'Università'
di Edimburgo, facendo accurati calcoli e sulla base delle nuove
scoperte in fatto di astronomia ha affermato che circa 37964
pianeti della via Lattea potrebbero essere abitati da una qualche
forma di vita. La scoperta di 330 pianeti non molto distanti dal
nostro sistema solare, negli ultimi anni ha contribuito a ridefinire il
probabile numero di pianeti abitati da un qualche forma di vita.
Alcuni calcoli, effettuati tramite un complicato software,
porterebbero a credere che circa 361 civiltà intelligenti potrebbero
popolare la nostra galassia.

- Febbraio 2009: vengono diffuse le prove di un avvistamento
UFO e del tentativo di intercettazione avvenuti nei cieli di Atene.
Il fatto era avvenuto l'11 ottobre del 2007 ma, grazie ad un coverup,
era stato tenuto segreto dalle forze aeree militari greche e
dall'aviazione civile.
È infatti emersa la registrazione audio, in lingua originale, del
dialogo tra il pilota dell'aereo di linea e la torre di controllo, è stato
reso pubblico il documento ufficiale che ordinava a due F-16 in
dotazione all'aeronautica greca di intercettare l'UFO. Inoltre, ci
sono state anche le conferme di 3 capitani di aerei di linea, delle
torri di controllo e della stazione radar. Il tutto è cominciato
quando il capitano del volo 266 della Olympic Airways diretto da
Atene a Londra, ha notato un UFO muoversi in modo anomalo
nella zona ovest di Atene, il quale somigliava ad una stella, ma era
molto più grande e luminosa e cambiava continuamente la sua
forma.
Nello stesso momento, anche i capitani di altri due voli della
Olympic Airways, il 730 diretto a Kos e il 700 diretto a Rodi,
hanno segnalato lo stesso UFO. Il tutto viene confermato anche
dalla torre di controllo dell'aeroporto di Atene, i cui impiegati
hanno potuto osservare di persona l'oggetto muoversi verso
Karystos, una piccola città sull'isola di Eubea.
A quel punto l'aviazione civile ha contattato le forze aeree
militari, che hanno risposto di aver già avvistato l'oggetto, che
viaggiava a velocità incredibile, dalla stazione radar del monte
ateniese Parnitha. Il presidio della stazione radar ha descritto
l'UFO come grande, di forma insolita ed incredibilmente
luminoso, nulla di riconducibile a mezzi aerei conosciuti.
L'oggetto è anche stato fotografato dai militari della stazione.
Due F-16 sono stati inviati per intercettare l'UFO, mentre le
varie torri di controllo ne monitoravano la posizione e i
movimenti. A quel punto l'oggetto è letteralmente schizzato via ad
una velocità impossibile e i caccia non sono stati in grado di
identificarlo da vicino.
La spiegazione del governo è stata più scioccante
dell'avvistamento per la sua stupidità, visto che qualche esponente
ufficiale del governo avrebbe asserito che si trattava
semplicemente del pianeta Venere!

- Il 2 marzo 2009, in occasione del passaggio ravvicinato
dell'asteroide DD45, nelle immagini girate dalla sonda Near Earth
Asteroid Rendezvous della NASA è rimasto registrato un UFO
che si muoveva a zig-zag. Le manovre dell'oggetto sono
compatibili solo ed unicamente con un velivolo sconosciuto dalle
capacità incredibili, molto superiori a quelle dei velivoli terrestri.
L'aspetto era luminoso oppure metallico riflettente, in ogni caso,
l'UFO emetteva una luce intensa, bianca e non pulsante, forse
colto sul fatto mentre faceva rilevamenti sull'asteroide 2009 DD-
45.

- Il 12 marzo 2009, la sonda spaziale Cassini è passata vicino
ad Enceladus, una piccola luna di Saturno di circa 500 km di
diametro, ed ha ripreso un UFO che, dapprima lentamente poi
accelerando, si allontanava dai pressi del satellite
- Sempre la sonda spaziale Cassini riprende vicino Saturno un
vero e proprio UFO luminoso che compie un balzo nell'iperspazio.

- Leonid Kadeniuk, astronauta che ha preso parte alla missione
della NASA Columbia (1997, STS-87), ha dichiarato in una
intervista che gli UFO sono reali e di origine extraterrestre. Egli
ricorda che durante il suo periodo come pilota da caccia a Mosca,
ai tempi della URSS, ha incontrato altri piloti che avevano visto
gli UFO durante le loro missioni, ed a questi piloti era stato
rilasciato l‘ordine, dai superiori e dai loro addestratori, di evitare
qualsiasi contatto o qualsiasi tentativo di approccio in caso di
avvistamento UFO.
L‘astronauta ha studiato gli UFO ed è giunto alla conclusione
che questi oggetti usano in volo forze elettromagnetiche e
gravitazionali. Egli ritiene che anche gli esseri umani dovrebbero
sviluppare metodi per viaggiare nello spazio che utilizzano le
forze messe in pratica dagli UFO: solo in questo modo si
potrebbero raggiungere distanza cosmiche come quelle percorse
dagli alieni, attualmente da capogiro.

- L'astronauta Nasa Story Musgrane ha parlato di un
avvistamento ufologico clamoroso avvenuto sullo Space Shuttle
Columbia, durante la missione STS-80. Durante questo missione è
accaduto un fatto molto strano, a cui Story Musgrane non è
riuscito a trovare una spiegazione per ciò che ha visto dal
finestrino. Un disco è apparso sotto il Columbia, lo Shuttle era più
o meno a 190 miglia nautiche, il disco è comparso dal nulla,
volava attraverso le nuvole, il bordo esterno del disco sembrava
ruotare in senso anti-orario, Musgrane afferma che durante le sue
6 missioni ha cercato di mettersi in contatto con gli Extraterrestri,
ma dopo le sue affermazioni è stato ritirato dai voli. Quando gli
hanno mostrato alcuni avvistamenti lui ha detto: "Non so cosa sia
ma le caratteristiche sono quelle di molte cose che ho visto."

- Nel maggio 2009 vi è stata l'apertura ufficiale al pubblico
dello sconfinato archivio degli archivi svedesi: oltre 18.000 casi
ufologici svedesi, e migliaia di avvistamenti, rapporti e
segnalazioni raccolte in Danimarca e nel resto del nord Europa,
nonché micro film di casi americani.

- Sempre nel maggio 2009, il Governo Brasiliano ha rilasciato
molti documenti ufficiali sugli UFO, che ancora una volta
testimoniano l'enorme interesse che da sempre i vari Paesi hanno
avuto sui misteriosi UFO. I documenti rilasciati vanno dal 1952 al
1979. In questi documenti originali si comprende come ogni
organo di stato si sia interessato alla fenomenologia, cercando
risposte chiare sia dalle Nazioni Unite, dall'Aereonautica e dalle
autorità Statunitensi.

- Il Colonello Ariel Sánchez è un ufficiale della Forza Aerea
dell'Uruguay con 33 anni di servizio attivo dal 1989 e che guida la
commissione ufficiale sugli UFO, il cui compito è quella di
raccogliere un registro di casi e sviluppare linee guida o
conclusioni sulla sua veridicità e origine. Sánchez ne è
attualmente presidente, ed ha dichiarato nel giugno 2009 in
seguito alla declassificazione uruguaiana di documenti riguardanti
gli UFO:
"la commissione ha accertato determinate modificazioni della
composizione chimica del suolo dove sono registrati atterraggi. Il
fenomeno esiste. Può essere un fenomeno che si registra nella
bassa atmosfera, l‘atterraggio di una aeronave di una forza
straniera, oppure teoricamente di una extraterrestre.
Può trattarsi di una sonda di vigilanza proveniente dallo spazio,
nello stesso modo in cui mandiamo nostre sonde per esplorare
mondi lontani. Il fenomeno UFO esiste nel paese. Insisto: la Forza
Aerea non scarta l‘ipotesi extraterrestre sulla base della nostra
analisi scientifica"................

Nessun commento:

Vota questo articolo