lunedì 7 novembre 2011

La Casa Bianca risponde alla Petizione sugli Extraterrestri





La Casa Bianca ha risposto alla petizione presentata, a partire dal 22 settembre sul suo sito ufficiale alla sezione "We are the People" e sottoscritta da più di 5000 cittadini americani per la precisione 5387, (si ricorda che il tempo utile per la sottoscrizione era di 30 giorni e che erano necessarie 5000 mila firme virtuali). L’istanza riguardava la richiesta al governo degli Stati Uniti di rendere  di pubblico dominio le conoscenze dello stesso circa gli extra terrestri ed eventuali rapporti con questi

La risposta è arrivata, e come c’era d’aspettarselo non si è avuta nessuna conferme e nessuna smentita.
Solito atteggiamento dubbio e confuso, tipico dell’establishment americano su questo argomento
A darla è stato Phil Larson che lavora come addetto alle comunicazioni della casa bianca per scienza e tecnologia.
Sul sito si legge:
Grazie per aver firmato la petizione che chiede l'Amministrazione Obama a riconoscere una presenza extraterrestre sulla Terra.Il governo americano ha alcuna prova che la vita esiste al di fuori del nostro pianeta, o che una presenza extraterrestre ha contattato o si è impegnati tutti i membri della razza umana. Inoltre, non ci sono informazioni credibili che suggeriscono che le prove è stato nascosto all'occhio del pubblico.Tuttavia, ciò non significa che il tema della vita fuori del nostro pianeta non è in discussione o esplorati. In realtà, ci sono una serie di progetti di lavoro verso l'obiettivo di capire se la vita può o non esiste fuori della Terra……


La verità, dunque, è ben lontana da essere divulgata ufficialmente, ma tutti noi sappiamo che ormai i tempi sono più che maturi per far prendere coscienza, della questione alieni e di tutto ciò che ne consegue, a tutta l’umanità.
Non si può fermare il decorrere degli eventi.

Nessun commento:

Vota questo articolo