lunedì 31 ottobre 2011

Pink Floyd - Fearless


Fearless: album Meddle 1971



Venne registrato durante il 1971 in vari studi di Londra, Emi Studios,Morgan Studios e Air Studios. La maggior parte dell'album,in via provvisoria,venne registrata con il titolo momentaneo di Nothing-Parts One to Twentyfour, nel gennaio del '71.Echoes, con il nome provvisorio di Return Of The Son Of Nothing, venne suonata per la prima volta al Crystal Palace di Londra il 15 Maggio dello stesso anno, dove alla fine dell'esibizione spuntò fuori un polpo gonfiabile di 15 metri di diametro, affondato nel ghiaccio secco in un lago che separava il palco dal pubblico, mentre venivano lanciati dei fuochi d'artificio come ulteriore coreografia, soltanto che il volume della musica era talmente alto che uccise tutti i pesci presenti nel lago!!!! In One of These Days è da notare che la frase "One of these days I'm going to cut you into little pieces" è detta da Nick Mason, che rappresenta sicuramente l'unica comparsa come "voce solista"in tutta la storia dei Pink Floyd!



.....Scorgi un sogno, il sogno è andato
Verdi campi, pioggia fresca.....








Testo


You say the hill's too steep to climb, climbing
You say you'd like to see me try, climbing
You pick the place and I'll choose the time
And I'll climb the hill in my own way
Just wait a while for the right day
And as I rise above the tree-line and the clouds
I look down hearing the sound
Of the things you've said today
Fearlessly the idiot faced the crowd, smiling
Merciless the magistrate turns round, frowning
And who's the fool who wears the crown
No doubt in your own way
And every day is the right day
And as you rise above the fear-lines in his brow
You look down hear the sound of the faces in the crowd


Traduzione

Dici che la collina è troppo ripida,arrampicati
Dici che vorresti vedermi provare,arrampicati
Tu scegli il posto e io sceglierò il momento
E salirò la collina a modo mio
Aspetta solo il giorno giusto
E cosi sovrasterò orizzonti e nubi
Guarderò in basso sentendo il suono
Di quel che hai detto oggi
Impavido l'idiota fissa la folla,sorridente
Impietoso il giudice si volta,aggrottato
E chi sarà il folle incoronato?
Non c'è dubbio a modo a tuo
Ogni giorno è il giorno giusto
E cosi salirai sopra la sua fronte corrugata di paura
Guarderai in basso per sentire il suono dei volti della folla

Nessun commento:

Vota questo articolo