mercoledì 12 ottobre 2011

Deep Purple - Smoke on the waters. Storia di un capolavoro del rock



"Smoke on the Water" è forse la canzone più famosa dei Deep Purple , uno dei gruppi fondamentali dell'hard rock, inferiori forse ai soli Led Zeppelin, per quanto riguarda soprattutto la sperimentazione e la ricarca di nuove sonorità. Di certo però più raffinati ed eleganti musicalmente parlando rispetto ai Led zeppelin.

  Fa parte del loro album Machine Head del 1972, ma non divenne un singolo fino all'anno successivo dato che il gruppo non si aspettava che la canzone un successo cosi strepitoso.
Il brano è immediatamente riconoscibile per il suo motivo centrale, una melodia basata su quattro note in scala blues che ne fanno uno tra i più famosi riff nella storia dell'hard rock. Il riff, eseguito dal chitarrista Ritchie Blackmore, è accompagnato dalle parti di batteria e basso elettrico prima dell'inizio del cantato di Ian Gillan. Nella seconda parte della canzone, il motivo viene ripetuto da Jon Lord sul suo organo Hammond utilizzato attraverso un amplificatore Marshall distorto, creando un effetto molto simile alla chitarra
La canzone racconta di una storia vera:
I Deep Purple il 4 dicembre 1971 si trovano a Montreux, in Svizzera per registrare un album con uno studio mobile di registrazione (in affitto da Rolling Stones e conosciuto come il Rolling Stones mobile Studio, presso il complesso di intrattenimento che faceva parte del Casinò di Montreux.. Alla vigilia della sessione di registrazione di un concerto di Frank Zappa e dei Mothers of Invention  il luogo improvvisamente preso fuoco quando qualcuno tra il pubblico ha sparato un pistola lanciarazzi.  L'incendio ha distrutto risultante dell'intero complesso del casinò, insieme ad attrezzature.
Smoke on the water praticamente é la semplice cronaca di quanto hanno materialmente visto i Deep, che a causa di quell’incendio dovettero recarsi al Grand Hotel di Ginevra, chiuso in quel periodo, dove a realizzare il loro proposito “ anche se il posto era freddo e tetro”; ma Loro come dice la canzone, “con la propria incredibile verve, riuscirono letteralmente a "far sudare" l'ambiente. Tutto molto triste. “
Il titolo Smoke on the Water, (fumo sull'acqua), è attribuito al bassista Roger Glover, (in seguito ad un sogno qualche giorno dopo l'accaduto) si riferisce al fumo che si spandeva sopra il lago di Ginevra dal casinò in fiamme mentre i membri dei Deep Purple guardavano l'incendio dal loro hotel.
 Nel brano si nomina  "funky Claude" riferendosi  a Claude Nobs, il direttore del Montreux Jazz Festival, che aiutò alcune persone a fuggire dall'incendio.
Q magazine l’ha classificata al numero 12 nella sua lista dei 100 brani più grandi di sempre.



Testo

We all came out to montreux 
On the lake geneva shoreline 
To make records with a mobile 
We didn't have much time 
Frank zappa and the mothers 
Were at the best place around 
But some stupid with a flare gun 
Burned the place to the ground 
Smoke on the water, fire in the sky 

They burned down the gambling house 
It died with an awful sound 
Funky claude was running in and out 
Pulling kids out the ground 
When it all was over 
We had to find another place 
But swiss time was running out 
It seemed that we would lose the race 
Smoke on the water, fire in the sky 

We ended up at the grand hotel 
It was empty cold and bare 
But with the rolling truck stones thing just outside 
Making our music there 
With a few red lights and a few old beds 
We make a place to sweat 
No matter what we get out of this 
I know we'll never forget 
Smoke on the water, fire in the sky 



Traduzione

Eravamo andati tutti a Montreux
Sulla spiaggia del lago di Ginevra
Per fare dischi con un furgoncino
Non avevamo molto tempo
Frank Zappa e i Mothers
Erano in una posizione migliore
Ma qualche stupido con una pistola a razzi
Incendiò l'edificio radendolo al suolo
Fumo sull'acqua, fuoco nel cielo

Hanno bruciato quella casa da gioco
È perita con un suono orribile
Claude, adirato, correva dentro e fuori
Tirando fuori dall'edificio i bambini
Quando fu tutto finito
Noi dovemmo trovarci un altro posto
Ma il tempo svizzero stava volando via
Sembrava che dovessimo perdere la gara
Fumo sull'acqua, fuoco nel cielo

Siamo finiti al Grand Hotel
Era vuoto, freddo e spoglio
Ma con il nostro furgone stile "Rolling Stones" là fuori
Noi facevamo musica lì
Con un po' di luci rosse e alcuni vecchi letti
Ci creammo un posto da spavento
Non importa cosa abbiamo ricavato da ciò
 
So che non lo dimenticheremo mai
Fumo sull'acqua, fuoco nel cielo



fonti

Nessun commento:

Vota questo articolo