lunedì 15 agosto 2011

Visitare Favignana - Recensione


Cenni

L'isola di Favignana fu anticamente chiamata Aegusa da Aegades o Aegates, che dava il nome al gruppo delle isole, Favignana. 
Aegades in greco significa isola delle capre, e quindi l'Egusa assunse anche il nome di Capraia, ritenendosi che fosse popolata di capre selvatiche, come ne riferisce Omero nel libro dell'Odissea.


Si ebbe anche l'appellativo di Aponiana Insula, ed in seguito venne chiamata Favoniana in latino e Faugnana o Favignana in Italiano.

L'Isola di Favignana è la principale delle Isole Egadi; si trova a circa 7 km dalla costa occidentale della Sicilia, tra Trapani e Marsala, di fronte alle
Isole dello Stagnone di Marsala, che sono a loro volta di fronte all'aeroporto internazionale di Trapani Birgi. Ha una superficie di 19 km2 c.a. e uno sviluppo costiero di 33 km frastagliati e ricchi di cavità e grotte. Anticamente il nome di Favignana eraAuegusa (Aegusa per i latini), dal greco isola delle capre, data la loro abbondanza sull'isola. Era anche conosciuta con altri nomi come Aponiana, Katria, Gilia e viene ricordata da numerosi scrittori tra cui Plinio, Polibio, Nepoziano, l'anonimo Ravennate. Dai geografi arabi era conosciuta con il nome Djazirat ‘ar Rahib (isola del monaco o del romito), in quanto sull'isola si erge un castello di epoca normanna, il c.d. Castello o Forte di Santa Caterina, dove avrebbe vissuto per l'appunto un monaco. Il pittore Salvatore Fiume la definì una "farfalla sul mare" per via della sua conformazione caratteristica. Il nome attuale deriva dal Favonio, un vento caldo di ponente che ne determina il clima molto mite. Nonostante nell'antichità fosse ricca di vegetazione, oggi ne è povera a causa del disboscamento. L'isola è attraversata da nord a sud da una dorsale montuosa la cui altitudine massima è quella del Monte Santa Caterina, di 314 metri s.l.m.. Altre due cime sono la Punta della Campana alta 296 metri e la Punta Grossa alta 252 metri. Sul lato meridionale si trovano gli isolotti Preveto, Galera e Galeotta (praticamente degli scogli).Favignana fa parte della riserva naturale delle isole Egadi istituita nel 1991. L'isola è abbastanza brulla e ospita la tipica macchia mediterranea e la gariga. La vegetazione è quindi costituita da Oleastro, Lentisco, Carrubo, Euforbia e Sommacco. Vi sono alcuni interessanti endemismi quali il cavolo marino (Brassica macrocarpa), il fiorrancio marittimo (Calendula maritima), la finocchiella di Boccone (Seseli bocconi). Uno studio degli anni sessanta sulla vegetazione delle Egadi riporta a Favignana circa 570 specie.




Tre giorni a Favignana

A Favignana ci si arriva da Trapani in traghetto a in aliscafo con corse frequenti e puntuali ogni venti minuti circa con un costo che da 6 alle 8 euro circa a persona a seconda della mezzo scelto. La durata del viaggio di 35 minuti circa al massimo con il traghetto.

Il porto si sviluppa sotto il paese e già nei pressi dell’area portuale si possono affittare scooter biciclette, auto. (prezzi sono variabili a seconda del negozio, in genere uno scooter costa tra le 30 e 40 euro al giorno).

Arrivati verso le 9.30 subito ci dirigiamo presso il campeggio scelto (c’è ne sono 2 sull’isola il nostro è quello più vicino al paese. Affittiamo scooter dentro campeggio e ci dirigiamo verso cala azzurra
una delle più suggestive rimaniamo fino a pranzo per poi andare al bue marino con la scogliera spettacolare come del resto il mare.

La sera cena (prezzi variabili tra le 12 e 25 euro a seconde dei casi), e in giro per il paese pieno di vita e di colori.
Il secondo giorno di mattina a cala rossa, tappa fondamentale per chi va Favignana con il suo scenario da fari rimanere a bocca aperta. Di pomeriggio altro punto di mare da non perdere sono i faraglioni dall’altra parte dell’isola rispetto a cala rossa, ( in ogni caso l’isola è piccola e si va agevolmente da una punta all’altra). La sera prima di rientrare in campeggio ci godiamo il tramonto presso Punta Sottile

L’ultimo giorno ci rilassiamo presso lido burrone deve si trova una delle spiagge dell’isola dove ci arriviamo a piedi dal campeggio. Dopo pranzo prima di prendere aliscafo altro giro per il paese.
È ovviamente consigliabile giro in barca dell’isola. Da Trapani ci sono mini crociere chefanno non solo il giro dell’isola ma anche di Levanzo e Marettimo, ad un costo che va tra le 39 e 45 euro compreso il pranzo con partenza tra le 9-10 e rientro tra le 17.30 e 19.30 a seconda del percorso scelto.







fonti:
www.favignana.com
wikipedia.it

Nessun commento:

Vota questo articolo