domenica 15 maggio 2011

Visitare Madrid - Recensione



Cenni


Madrid è la capitale e più grande città della Spagna. La popolazione della città è circa 3,3 milioni di abitanti (al dicembre 2009);  ma la popolazione intera dell'area metropolitana (area urbana e periferia) è calcolata per essere di quasi 6,5 milioni. Si tratta del terzo comune più popoloso nell'Unione europea , dopo Londra e Berlino, e la sua area metropolitana è la terza più popolosa dell'Unione europea dopo Parigi e Londra. La città si estende su un totale di 698 km².


Madrid è la città più turistica della Spagna, la quarta più turistica del continente, ed è la decima città più abitabile al mondo secondo la rivista Monocle, nel suo indice di 2.010. Madrid era anche tra le 12 città europee più verdi nel 2010 


Nonostante Madrid possieda una moderna infrastruttura, ha conservato quasi inalterato l'aspetto di molte strade e quartieri storici. Nel suo patrimonio culturale troviamo il Palazzo Reale di Madrid, il parco del Retiro, la Biblioteca Nazionale di Spagna, e tre importanti musei: il Museo del Prado, il Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofia e il Museo Thyssen-Bornemisza.



Tra i luoghi da visitare ricordiamo, il Museo del Prado, il Museo Thyssen-Bornemisza, il Centro di arte della regina Sofía (dove si trova il famoso Guernica diPablo Picasso), il Palacio Real, la Puerta del Sol in cui è situata la placca del chilometro zero (utilizzata per il calcolo delle distanze nello Stato spagnolo) ed in cui i madrileni si riuniscono ogni fine anno per aspettare il nuovo anno mangiando un chicco di uva per ognuno dei dodici rintocchi della mezzanotte, la vicina Plaza Mayor (in cui tutti i week-end si svolge il mercatino numismatico e, nel periodo natalizio, quello dei presepi), il Parco del Retiro, e nelle vicinanze il monastero e il palazzo del Escorial, Santa Cruz del Valle de los Caídos e le città di Toledo, Segovia, Ávila e Aranjuez. Da segnalare, soprattutto ai turisti italiani, la piccola chiesa dedicata a san Nicola di Bari, nei pressi di Plaza Mayor.


Madrid è servita dall'aeroporto internazionale di Barajas e, nonostante abbia una popolazione di circa 3 milioni di abitanti, ha una delle più sviluppate reti di metropolitana del mondo, con dodici linee.





3 giorni a Madrid con Chiovaro Travels


Il nostro tour operator, (Chiovaro –Travels), ci fornisce volo low cost con arrivo all’aereoporto  Barajas di madrid alle ore 16.00 circa. Con 2 euro tramite metropolitana arriviamo in  30 minuti al nostro Ostello “Oliver” nei pressi di della centralissima Puerta del Sol e il cui costo è di 15 euro a persona per una camera matrimoniale con bagno ma senza colazione.


Il tempo di sistemarsi e poi subito al museo di arte moderna Reina Sofia il cui ingresso come in tutti i musei di Madrid e gratis dalle 18.30 fino a chiusura (ore 21.00), dove si possono ammirare soprattutto varie opere di Picasso.


La sera la nostra guida fornita dalla Chiovaro Travels provvede a farci rifocillare con cena economica presso uno dei tanti locali di Puerta del Sol e poi visita al mercato di San Miguel


Il giorno seguente il nostro tour operator, dopo tipica colazione presso uno dei tanti musei del “Jambon” ci propone visita a plaza major e relativi vicoli e strade adiacenti. Dopo pranzo a sacco, (per gli appassionati di calcio), è d’obbligo una puntata allo stadio Santiago Bernabeu con relativo museo al costo di 15 euro, (ma ne vale la pena), e poi terminare il pomeriggio rilassandoci al parco del Retiro con il suo laghetto navigabile e plaza de Cibeles.


La serata si conclude con la visita gratuita al museo del Prado (in cui un giorno, comunque, non basta per vederlo tutto).





L’ultimo giorno si va al Palazzo Reale, dove la Chiovaro Travels ci assicura ingresso gratuito (mercoledi e sabato), a seguire la cattedrale e plaza de Espana. Giusto il tempo di pranzare al solito e tipico, (ed economico), museo del Jambon per poi prendere la metropolitana per volo, ovviamente low cost verso le 16 per ritornare  a Palermo.























per saperne di più:
Chiovarotravels. com







Nessun commento:

Vota questo articolo