sabato 7 aprile 2012

Pink Floyd - Time


Time è una delle più famose canzoni dei Pink Floyd, (di certo, personalmente, la più significativa), del album divino “the darkside of the moon” del 1973: L’emozione in musica.
The Dark Side of the Moon fu un successo immediato, mantenne il primo posto della classifica statunitense Top LPs & Tapes per una settimana e vi rimase per altre 741 dal 1973 al 1988. Con 49 milioni di copie vendute, è quello di maggiore successo dei Pink Floyd e uno dei più venduti della storia. Oltre al suo successo commerciale, The Dark Side of the Moon è spesso considerato uno dei migliori album di tutti i tempi, sia dai critici sia dai semplici appassionati.
Alla composizione del capolavoro musicale hanno partecipato, (come è avvenuto, purtroppo, raramente), tutti e 4 i componenti della band.


Analisi tecnica
 L'introduzione di Time  è quanto mai celebre: un sommesso ticchettio di orologi viene bruscamente interrotto dal fragoroso suono di sveglie e pendoli. Alan Parson anni più tardi rivelò che le varie sveglie non furono sovraincise, ma pazientemente tutte sincronizzate in una stanza per suonare nello stesso momento con un frastuono assordante. Da notare in questo brano come in tutto l'album che chitarre (ritmiche) e il pianoforte elettrico Wurlitzer sono perfettamente divise sui canali sinistro e destro rendendo ancor più l'effetto "spaziale" dell'insieme.
A questo punto, lunghissime note basse di basso/chitarra e piccole improvvisazioni di pianoforte elettrico Fender Rhodes generano un tappeto musicale su cui si sviluppa un assolo di Rototom, producendo un'atmosferea eterea, di sospensione temporale.
Tale introduzione eterea si interrompe bruscamente, spezzata da alcuni colpi di rullante, a cui segue la strofa cantata da David Gilmour, dall'impostazione più prettamente rock: fa il suo ingresso ogni strumento, tra cui la batteria (che segue un tempo regolare), mentre il piano Wurlitzer segue un tempo sincopato.





Durante il ritornello, il clima si distende: l'ingresso della voce di Rick Wright accompagnato da cori femminili e dell'organo Hammond generano un'atmosfera più soft; ma, non appena finito il cantato, riprende la parte strumentale rockeggiata, su cui si sviluppa uno dei più noti ed apprezzati assoli di chitarra di Gilmour. L'assolo continua anche nella sequenza strumentale del ritornello.
Dopo l'assolo, riprende la seconda strofa cantata, seguita dal secondo ritornello, aventi una musicalità pressoché identica ai primi. Il secondo ritornello, però, modula gli accordi finali in modo da potersi "innestare" in Breathe (Reprise), brano successivo che però nell'album costituisce un'unica traccia insieme a Time, pur non avendo tematiche comuni.







Significato
Time, il tempo ed il suo incessante scorrere.
 Il senso di frustrazione e di inquietudine è incessante all’interno del brano in cui tutti prima o poi ci si riconoscono: con il tempo tutti dovranno fare i conti in qualche modo, per quello che hanno fatto nella vita, per quello che non hanno fatto, e per quello che avrebbero potuto fare

“You are young and life is long and there is time to kill today
And then one day you find ten years have got behind you 
No one told you when to run, you missed the starting gun”

Già il tempo ed il suo procedere, all’inizio lento e noioso  soprattutto quando si è giovani, poi veloce ed inarrestabile ma mano che l’età avanza, in cui più passa il tempo più si pensa alla morte, all’inevitabile fine di una vita per di più senza senso.
Tante sarebbero ancora le cose da fare, per non parlare di quelle che avrei potuto fare: maledetto tempo, ora ogni giorno mi sembra più breve…..

"And you run and you run to catch up with the sun, but it's sinking And racing around to come up behind you again The sun is the same in the relative way, but you're older Shorter of breath and one day closer to death" 



testo

Ticking away the moments that make up a dull day
You fritter and waste the hours in an off hand way
Kicking around on a piece of ground in your home town
Waiting for someone or something to show you the way
Tired of liyng in the sunshine staying home to watch the rain


You are youg and life is long and there is time to kill today
And then one day you find ten years have got behind you
No one told you when to run,you missed the starting gun


And you run and you run to catch up with the sun, but it's
sinking
And racing around to come up behind you again
The sun is the same in the relative way,but you're older
Shorter of breath and one day closer to death


Every year is getting shorter, never seem to find the time
plans that either come to naught or half page of scribbled lines


hanging on in quite desperation is the english way
The time is gone the song is over,thought i'd something more
to say


traduzione

Passano i minuti che
rendono noioso un giorno
hai spezzettato e sprecato le ore
in un modo brusco
girovagando su un pezzo di terreno
nella tua città natale
aspettando qualcuno o qualcosa
che ti indicasse la via
stanco di mentire alla luce del sole
restando a casa a guardare la pioggia

sei giovane e la vita è lunga
e c'è tempo per uccidere, oggi
e poi un giorno scoprirai che
sono passati dieci anni
nessuno ti aveva detto dove scappare
ti sei perso la pistola del via*

e scappi e scappi per raggiungere il sole
ma il sole sta tramontando
e corri per venire fuori
di nuovo dietro di te
il sole è lo stesso
in modo relativo,
ma tu sei più vecchio
fai respiri più brevi
e sei un giorno più vicino alla morte

ogni anno diventa più breve
non sembri mai trovare il tempo
piani che non portano a niente
o mezza pagina di scarabocchi

appeso ad una calma disperazione
questo è un modo inglese
il tempo è passato
la canzone è finita
sebbene avrei qualcos'altro da dire


fonti:

Nessun commento:

Vota questo articolo