domenica 15 maggio 2011

Bodybuilding: carnitina o temogenico




Carnitina

La carnitina è un acido carbossilico a corta catena, è uno zwitterione, presente nei tessuti animali, e in quantità modeste, nelle piante. È stata identificata per la prima volta nel 1905 da W. Gulewitsch e R. Krimberg nell'estratto di carne bovina, da cui il nome. La sua struttura chimica è stata scoperta nel 1927 da M. Tomita e Y. Sendju. Fu inizialmente chiamata vitamina T perché era essenziale alla crescita del verme della farina Tenebrio molitor. Chimicamente, appartiene alla famiglia delle metilammine. Pur essendo simile strutturalmente ad un aminoacido, la carnitina non forma proteine, ed è più simile all'acetilcolina. È un carrier degli acidi grassi, che consente ai mitocondri di utilizzarli per la produzione di ATP





Senza entrare in dettagli nei processi biochimici, diciamo che la carnitina è direttamente coinvolta nella produzione di energia a partire dagli acidi grassi, giacchè permette il trasporto di questi ultimi ai mitocondri (che rappresentano le “centraline energetiche” delle cellule). Qui il processo continua attraverso il ciclo di Krebs fino alla sintesi dell’ATP. 
La carnitina esercita un’azione polivalente, in quanto oltre a essere un integratore energetico adatto agli sportivi, aumenta le performance intellettuali. Recentemante ha trovato applicazione in ambito clinico. Stiamo parlando delle neuropatie diabetiche e del morbo di Alzheimer
In realtà la carnitina è già prodotta dal nostro organismo. Precisamente, dal fegato a partire dall’aminoacido lisina, grazie all’azione della vitamina C.


 Come detto, la carnitina si comporta da fattore energizzante, in quanto permette l’utilizzo degli acidi grassi per la produzione di energia. Inoltre, rende più efficiente il meccanismo di utilizzo degli zuccheri.

Alcuni studi hanno poi mostrato la riduzione dell’indolenzimento muscolare e la riduzione del ritmo cardiaco durante l’attività fisica.



La carnitina svolge una discreta azione antiossidante, quindi è utile per contrastare i processi ossidativi indotti dai radicali liberi durante l’attività fisica:



Quando prendere la carnitina?

Il momento ideale è, secondo l'esperienza personale di tante persone, 40-50 minuti prima dell'attività fisica o 30 minuti prima di ogni pasto.

Formati e dosaggi della carnitina:

La presentazione può essere variata, il più comune è la capsula.
La dose giornaliera di carnitina varia in base alla età, costituzione e sesso della persona, il dosaggio suggerito del ministero competente italiano è di 200 mg al giorno, però generalmente in tutte le letture scientifiche si fanno riferimento a quantità di carnitina giornaliere consumate che si aggirano tra i 1500 mg e 4000 mg suddivisi in più dosi.



termogenici


Gli integratori brucia-grassi di origine naturale si dividono principalmente in diuretici e termogenici: mentre gli integratori diuretici favoriscono il ricambio di liquidi ed esercitano la propria azione soprattutto sui tessuti interessati da cellulite e cuscinetti, con il nome di integratori termogenici si indicano tutte quelle sostanze la cui  funzione lipolitica è dovuta alla presenza di elementi in grado diaccelerare il metabolismo
Questo tipo di integratori contiene spesso caffeina o altre sostanze con effetti simili (erba mate, tè verde, guaranà, cola), talvolta mescolate tra loro. Tuttavia, se gli integratori termogenici sono in grado di aumentare il metabolismo, essi hanno un effetto analogo sulla frequenza cardiaca e respiratoria e sulla pressione arteriosa. Per questo motivo, superate le dosi consigliate, possono dare luogo a spiacevoli effetti collaterali quali insonnia, ansia, tachicardia, vomito, nausea e cefalea
La carnitina invece non da nessun problema di questo tipo.
Dunque integrando con la carnitina l’organismo..avremo maggiore energia..migliore dimagrimento e in definitiva piu’ salute..
Ma questa sostanza va assunta in dosi..tempistica..e sinergie particolari..in caso contrario il suo effetto potrebbe essere ridotto se non vanificato..



fonti:

Nessun commento:

Vota questo articolo