giovedì 7 aprile 2011

Davide Van de Sfroos

Cauboi

E i cau boi vànn giò a Milan cun la cravata e la giacchetta blu cercano i sogni de segùnda màn cercan le donne che han visto alla tivù... E i cauboi vànn giò a Milan con lo stipendio e le MS blu han pochi soldi e vègnen de luntàn e una vita sola non gli basta più... E aùra gio'... gio'...gio'...gio'...gio' che se tìrum fôe de coo che E aùra gio'... gio'...gio'...gio'...gio' che se tìrum fôe de coo Nella valle dei semafori dove crescono i telefoni ti confessi nei citofoni e anche Dio... el ciàpa el metro'... scià dài, alùra gio'! E i cau boi vànn sôe a Lügàn senza càpott e la radio che la và fànn un casòtt de veri "italiàn" e sô in dugàna i a tègnen lè de ca'... E i cau boi vànn gio' a Lügàn inbenzinati davanti alla roulette tra un gioco e l'altro i brànchen scià i tusànn, cun la cuscienza saràda in gabinètt... E aùra gio'... gio'...gio'...gio'...gio' E i cau boi i turnen a ca' cun't el cervèll che'l paar un autogrill quaivedôen el s'è anca innamuràa... se racumàndi va mea in gìir a dìll! E i cau boi i vànn a lavurà nel lünedè che'l paar un cucudrìll e lavurà e sempru lavurà... scià un gratta e vinci che scapi in Brasil E aùra gio'... gio'...gio'...gio'...gio'


Cow boy

E i cow boy vanno giù a Milano con la cravatta e la giacca blu cercano i sogni di seconda mano cercan le donne che han visto alla tivù... E i cow boy vanno giù a Milano con lo stipendio e le MS blu han pochi soldi e vengono da lontano e una vita sola non gli basta più E allora giù.. giù...giù...giù ci tiriamo fuori di testa E allora giù.. giù...giù...giù che ci tiriamo fuori di testa Nella valle dei semafori dove crescono i telefoni ti confessi nei citofoni e anche Dio... prende il metrò... e allora giu'! E i caw boy vanno su a Lugano senza capote e con la radio che va fanno un casino da veri "italiani" e su in dogana li tengono lì di casa E i cow boy vanno giù a Lugano inbenzinati davanti alla roulette tra un gioco e l'altro tiran qua le ragazze con la coscienza chiusa nel gabinetto E allora giù.. giù...giù...giù E i cow boy tornano a casa con il cervello che sembra un autogrill qualcuno si è anche innamorato mi raccomando non dirlo in giro! E i cow boy vanno al lavoro nel lunedì che sembra un coccodrillo e lavorare e sempre lavorare dammi un gratta e vinci che scappo in Brasile! E allora giù.. giù...giù...giù



Nessun commento:

Vota questo articolo