lunedì 18 aprile 2011

Aerobico o anaerobico?

Cercherò in questo articolo di semplificare al massimo la descrizione di attività aerobica ed anaerobica.
I termini aerobico o anaerobico determinano diversi modi relativi alla genrerazione di energia nei muscilo durante l'allenamento. (Daniel Kosich)

Aerobico indica -in presenza di ossigeno-.

In poche parole l'energia è prodotta aerobicamente fino a quando è sufficiente l'ossigeno fornito ai muscoli durante l'esercizio, attraverso il sistema cardiovascolare. Più siete allenati aerobicamente, maggiori sono le capacità di trasportare ossigeno.

Detto questo, i nostri muscoli scheletrici continuano a produrre energia anche quando il sistema cardiovascolare non è in grado di fornire abbastanza ossigeno ai muscoli, di conseguenza questi generano energia anaerobicamente, cioè senza ossigeno.

Metabolismo anaerobico - periodi molto brevi da 0-20", non c'è produzione di acido lattico.
Metabolismo anaerobico lattacido -tempi medio brevi, da 20"-2'30" c'è produzione di acido lattico.
Metabolismo aerobico - tempi lunghi da 2'30" in po, ma raggiunge il massimo utilizzo dopo i 20".

Il sistema anaerobico fornisce la maggior parte dell'energia indispensabile per gli allenamenti di forza. Durante il riposo, ma anche durante sforzi moderati, i vostri muscoli lavorano in modo aerobico, perché consumano in prevalenza ossigeno. Nella fascia compresa tra il 50% e l'85% della capacità massima, il lavoro si trasforma progressivamente in anaerobico, dal momento che i muscoli non riescono ad utilizzare abbastanza ossigeno.
Il sistema anaerobico lattacido consuma glucosio, uno zucchero semplice derivato dai carboidrati più complessi e produce acido lattico, una sostanza tossica che causa sensazione di bruciore nei muscoli e che porta ad un veloce affaticamento.




Per saperne di più:


http://www.my-personaltrainer.it/allenamento/aerobico-anaerobico.html

Nessun commento:

Vota questo articolo