mercoledì 9 marzo 2011

La vita è come una partita ..

Carissimi lettori,
Cari amici,
quante volte analizzando la vostra vita l'avete paragonata a una partita ?
Io molto spesso poichè ritengo che nel mezzo di una partita, avendo un'inizio e una fine, può accadere di tutto così come nella vita ..
Quando inizia ci sono tutti i presupposti per far bene, per battere l'avversario di turno con la forza, la qualità, l'abilità, la furbizia, l'esperienza .. ma a volte ci sono partite dove tutti i tuoi buoni propositi vengono messi in discussione da un episodio non previsto, da un rigore inventato ad un gol annullato per fuorigioco inesistente, da un' espulsione non meritata ad un infortunio accidentale .. tutte variabili impazzite che non si possono sapere se non quando ti trovi a sbatterci contro così come nella vita ..
Sono momenti dove bisogna stare tranquilli e soprattutto lucidi per poter contrastare le avversità che di volta in volta si presenteranno e credere di potercela fare in qualsiasi momento..
Anche dopo essere rimasti in dieci, anche dopo essere passati in svantaggio ..
Io gioco una partita difficile da molto tempo ormai che solo chi l'ha giocata o ancora la sta giocando può capirmi a pieno perchè una cosa e vederla in tv e una cosa è giocarla quella partita ..
Una partita che non mi ha dato tregua , dove ho messo in campo tutto quello che avevo da mettere e dove la difesa avversaria ha sempre fermato le mie giocate con irrisoria facilità, prendendosi quasi gioco di me , che le ho provate tutte .. la difesa ribatteva il destro, allora tiravo di sinistro, di testa , tiri da fuori, punizioni, niente .. A fine primo tempo gli avversari non solo difendono ma attaccano pure .. e pesantemente .. resisto con molte difficoltà sia fisicamente che psicologicamente e la mantengo sullo 0 0 in attesa del secondo tempo .. ho ricominciato con ancor più decisione e ho sbagliato pure tre rigori e dopo tre anni e mezzo mi trovo ancora sullo 0 0 quando le armi a mio favore sono in esaurimento.. non è che il tempo stia per finire ma più passava più il morale scendeva visto che l'avversario sembrava intangibile ..
Non avevo più niente da inventarmi .. In panchina non c'erano soluzioni .. Mi stavo ormai abituando all'idea di andare ai supplementari cercando quantomeno di rintuzzare l'ennesimo attacco portatomi meno di un mese fà ..
Un mese dove è successo di tutto e quasi tutto in negativo ..
Ed ecco che quando meno te l'aspetti .. quando si perde tempo per aspettare il fischio finale senza correre ulteriori rischi .. che non sò neanche come quella palla è entrata in rete tra lo stupore generale di tutti .. una palla tirata a caso e gol ..
Ora bisogna solo rallentare il gioco, i ritmi, fare melina , fare girare palla con esperienza e tenere l'avversario lontano dalla nostra porta e lasciamo passare questi ultimi otto mesi prima di poter dire di aver vinto la partita più difficile della mia carriera..

Elena è incinta ..

ps. ovviamente elena ha giocato ancor più di me questa partita ed è stata vittima degli attacchi avversari fisici e psicologici in prima persona quindi il merito è quasi tutto suo ..

2 commenti:

GONGOLO ha detto...

...SONO CONTENTO PER VOI.....FINALMENTE.......ORA GODETEVI QUESTO DONO DI DIO......DA OGGI IN POI INIZIERA' UNA NUOVA VITA PER VOI ......è COME DICE BATTIATO "...SARA' UN ESSERE SPECIALE....è AVRETE CURA DI LEI/LUI..." COMPLIMENTI.....

johnny ha detto...

Ovviamente dopo l' espulsione del giocatore avversario che più ti stressava (lupo) hai potuto giocare più rilassato e l' hai messa dentro (ahahahahah)ora prima della zona cesarini attendiamo un classico 2-0 per stare tranquilli al ritorno....
"Vi auguro un mondo di gioia e felicità" è una frase fatta che si dice in questi casi ma credimi quando è sentita è il miglior augurio che si può ricevere...e ve li auguro entrambe....come in tutte le partite ci sono gli ultras e i semplici tifosi, chi la guarda allo stadio e chi la guarda da casa....io la guardavo da casa, ma al gol anch'io ho esultato come tutti gli altri. Come nelle partite di calcio, non importa da dove e come la guardi, quel che conta è che tu la viva come se fossi tu il 12° uomo o il mister....forza ora serve il raddoppio...ahahahahahahha

Vota questo articolo