giovedì 25 novembre 2010

prima eri diverso

Alessandro Mancino quando ti ho conosciuto non eri così, ridotto a pubblicare chilometrici articoli pro juve e giocare in parrocchia nel tardo pomeriggio quasi ogni giorno per poi rigiocare la sera a calcetto, dando troppa confidenza nella doccia a tuoi compagni di squadra e provocare in campo gli avversari col termine ragazzino.

.


Un tempo arrivavi impeccabile, elegante e perfetto come un dio greco lasciando una scia di eccitante profumo. Non davi confidenza a nessuno entravi in campo col tuo completo di kashmir giocavi, ti facevi la doccia da solo in un spogliatoio riservato e te ne andavi lasciandoci nel nostro schifo ed inutilità dopo aver consumato al bar uno spumantino di marca.

6 commenti:

anarkia ha detto...

io comunque ti preferisco così!
continua a scrivere pro juve ma ricordati che garofalo e scaglia a sinistra sono il futuro

anarkia ha detto...

ormai sta diventando un sito gay
forse era meglio quando c'era un profilo granny

anarkia ha detto...

ale ti aspetto domani sera per kebab!
Disponibile anche a fare incontrare mogli mentre noi ci divertiamo

anarkia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
fenomeno ha detto...

io no lo proferivo 10anni fa quando arrriva prima (nn a calcetto quello nn lo ha mai fatto) ma prima delgi altri sul pallone..qundo tirava con potenza...qundo era piu asciutto..quanto era piu bello e si presentava anche in inverno inotralto con mocassino e camicia sbottonato..mancino torna quello di allora...

sagoma ha detto...

caro fenomeno io arrivo sempre prima di te sul pallone, oggi tiro e segno anche col sinistro ( vedi lunedì scorso, non mi sento e non mi sono mai sentito inferiore a nessuno, mentre tu stenti oggi come ieri.
Ad ogni modo il mancino di allora non esiste più esiste solo il mancino di adesso che ha pietà e misericordia per chi pronuncia il suo nome invano.

Vota questo articolo