mercoledì 23 giugno 2010

siamo unici

Dopo una lunga e ristoratrice dormita i pensieri sulla partita di ieri sera emergono spontaneamente. L'eco che ancora riverbera in mente è composto dal suono di queste parole: vecchi, stanchi, annebbiati, lenti, prevedibili. Parole a cui accostare aggettivi: patetici, ridicoli, impotenti, umiliati.
L'unico grande rammarico è quello di non poter far giocare almeno due giocatori come CHIOVARO. Si ci vorrebberro un chiovaro in difesa, un chiovaro a centrocampo, un chiovaro in attacco ed un chiovaro in panchina.
Ma la Dea bendata ci ha voltato le spalle e dobbiamo convivere con un solo chiovaro ( quello della panchina), pazienza...............
Nonostante la presenza in campo del nostro messia la supremazia degli avversari è stata totale sotto tutti i punti di vista. Si consigliano viaggi meno stancati ai reduci da Budapest e per i prossimi la scelta di luoghi in cui si verificano miracoli.

buone minkie a tutti

3 commenti:

sagoma ha detto...

P.S si è perso solo perchè loro erano decisamente più giovani di noi, correvano il triplo, davano del tu al pallone ti marcavano in tre appena prendevi palla e facevano circolare la palla come una "squadra vera" mentre noi eravamo fissi ed immobili come i giocatori del calcio balilla ed in balia delle nostre lacune fisiche tecniche, tattiche e mentali.
Ma c'è tempo per migliorare

ultras liberi ha detto...

http://www.bastascuse.it/

fenomeno ha detto...

c'e anche da dire che in squadra c'e un problema tatattico..nn si puo gioccare con due numeri 10 in squadra..tutti abbiamo un numero di maglia tranne il duo rosato-merlino.entrambi con numero dieci ..da sempre in una squadra c'e ne stato uno solo...o mazzola o rivera..o baggio o zola...o totti o del piero ..urge un chiarimento tattico i due si pestano i pieni occupano lo stesso spazio li fermi a centro campo..mandando cosi in confusione la squadra che nn sa piu a chi dare la palla tra i 2 numeri dieci...

Vota questo articolo