venerdì 5 febbraio 2010

toreno davi - resoconto

Prologo
Con una nuova ed entusiasmante sconfitta per 9 a 7 il faust nella versione palermo b ovvero via sirio più merlino prosegue a testa alta la sua fase precampionato in cui si sperimenta e si prova con assiduità il nuovo modulo tattico stile milan di leonardo dove si gioca con una difesa completamente sguarnita con il fenomeno unico baluardo lasciando il portiere tuttoilmondo in balia degli avversari e un centrocampo-attacco con 2 fluidificanti versione abate-antonini sulle fasce e un merlino metronomo avanzato stile seedorf-ronaldhino.
Tutto a beneficio dello spettacolo con una infinità di azioni offensive prodotte pregevolmente, un gioco rapido e dinamico con conclusioni sottoporta dove tutti tranne il fenomeno versione nesta partecipano al gioco; cose mai viste in 10 anni di tornei. Però se non si riesce a realizzare reti come ieri, il primo colpevole in questo caso è messina-favalli, si subiscono micidiali contropiedi avversari quasi tutti portati a rete dove Tuttoilmondo-abbiati ha ben poco da fare.
Merlino-leonardo ha ancora tanto da lavorare per completare la sua creatura che comunque mostra notevoli potenzialità, l'importante come ha rilasciato lui steso in un'intervista a mediaset è fare un gol in più degli avversari. Messina-galliani e Tuttoilmondo-berlusconi ancora gli danno cieca fiducia.
La partita
Gli avversari nonostante i loro miseri 6 punti si presentano molto agguerriti dinamici e con un paio di elementi di un certo spessore tattico da da far avanzare dubbi sulla loro effettiva e reale rosa che in precedenza ha affrontato le altre squadre.
Si inizia con un ritmo ben più alto rispetto alla scorsa partita e subito si subisce un paio di reti avversari, poi grazie ad una serpentina di messina-pato che fa fuori 4 giocatori il malvagio-ambrosini conclude a rete. Ma è un fuoco di paglia perchè dopo un sequenza incredibile di goals sbagliati da messina-pato + 2 pali la roma b ci posteggia altre 2 segnature fino a quando a metà primo tempo il fenomeno-kaladze trova la sua giusta collocazione tattica andandosene in panchina non sbagliando da li neanche un pallone; i ragazzi cosi si portano sul 4 a 4 con un ottimo volume e qualità di gioco schiacciando gli avversari nella loro metà campo, ma un ennesimo contropiede però fa concludere il primo tempo di sul 5 a 4 per i nemici
Il secondo tempo inizia sempre in maniera promettente per il faust, messina-abate continua a divorarsi infinite e clamorose occasioni da golas, sfornate in continuazione da pirlo-merlino e malvagio-beckam, insieme a picone-inzaghi che comunque riesce a pareggiare.Tutto fa pensare al definitivo sorpasso ma arrivano inesorabili 10 minuti in cui la luce si spegne e gli avversari ci infilano per 4 volte in altrettanti azioni con contropiedi in cui si lotta in uno con 3 mentre le ali hanni esaurito la loro benzina. Merlino-ronaldhino, onestamente e coraggiosamente, abbandona la nave e la ormai viasirio ha un colpo d'orgoglio con altre 2 segnature concludendo in attacco la partita con l'ennesima occasione divorata da picone-huntelar.
Gli avversari ci concedono l'onore delle armi (impossibile che questa squadra affrontata potesse avere solo 6 punti sicuramente ci sono stati innesti di qualità), il pubblico si è divertito noi un po meno, ma siamo ancora più consapevoli di poter esprimere tante potenzialità, buon l'innesto di picone-boriello che ha dato maggiore offensività alla squadra e più soluzioni finali, anche il malvagio-gattuso è in netta ripresa aggressivo e meno agnellino rispetto alla volta scorsa, messina-antonini sempre dinamico ma troppo impreciso e merlino-pirlo continuo fabbricatore di palle gol ma poco mobile ed un fenomeno-thiago silva per niente partecipe al gioco
Il modulo leonardiano è ancora in fase embrionale e ci sono altre 3 partite per apportare le dovute correzioni magari facendo giocare tuttoilmondo-dida come difensore aggiunto durante i contropiedi avversari oppure lasciare sfogare e stancare i giocatori avversi nei primi 15 minuti affidandoci ai miracoli di tuttoilmondo-storari in perfetto modulo siriano per poi iniziare con il modello merlino - leonardiano.

1 commento:

il capitano ha detto...

commento ineccepibile e dove non trovo niente da obiettare..
abbiamo segnato 7 reti e colpiti quattro pali su una trentina di tiri di cui almeno sette otto a tu per tu con il portiere e palle non ribadite in rete da un metro tra l'incredulità generale di compagni avversari arbitro e del pizzaiolo di fronte che non avendo nessun cliente ha tifato per noi nella speranza che a fine partita entrassimo e consumassimo sei pizze due antipasti due birre un'acqua gasata e tre coca cola..
il modulo sebbene finora ha portato solo sconfitte è in fase di gestazione e al più presto darà i suoi frutti..
tutti sono partecipi del progetto e mai come ora si divertono ad attaccare piuttosto che subire passivi il gioco degli avversari..
dal loro 4 1 abbiamo schiacciato per dieci minuti gli avversari con una serie infinita di gol sbagliati e calci d'angolo..
il tempo di trovare uno che su dieci palle gol davanti al portiere ne segni almeno 4 e il dado sarà tratto..
o il tempo che costruiamo il gioco in 4 anzichè in 3 o meglio ancora in 1 + 2 ..

Vota questo articolo