sabato 21 novembre 2009

Resoconto iniziativa "Goccetto e Calcetto"

Ieri sera una folla delirante ha accolto i relatori dell'incontro-dibattito "Goccetto e Calcetto" davanti la Taverna Azzurra della Vucciria. Un velo di tristezza è calato immediatamente alla notiza che il Professore Luciano Vullo, causa grave infermità, era assente ma lo stesso, con una nota inviata tramite telegramma, ha consolato i presenti presagendo che la stessa infermità potrebbe essere la spiegazione finale al tema centrale della serata che da lui stesso avrebbe dovuto essere relato (vedi comunicato precedente).
L'intervento dell'ufologo Enrica Messina ha invece straordinariamente convinto anche i più scettici. Con grafici ed immagini di alta qualità e professionalità ha dimostrato come gli alieni per anni hanno tenuto sotto stretta sorveglianza un tipo bonario, con rarissimi e conflittuali rapporti con la sintassi e sempre pronto ad aprire le gambe per far passare i palloni degli avversari come solange trasformandolo in un perfido e malvagio giocatore di calcetto con le gambe sempre chiuse rinominadolo Pippo. Gli alieni, a detta dell'ufologo Messina, vorrebbero creare un esercito di invincibili usando cavie (semi)umane. Lo stesso Messina ha ipotizzato che il prossimo esperimento potrebbe essere fatto su quello che si pensa sia l'ultimo dei vergini noir trasformandolo in un eccentrico e bizzaro tombeur de femmes.
L'intervento del Dott. Renato Tuttoilmondo ha evidenziato il sentimento di inadeguatezza nella nostra società post-moderna che provano i giovani che hanno passato le 35 primavere e che si troverebbero scalzati da una generazione più giovane ma meno capace.
Ma la sorpresa della serata è stata senza dubbio il Sottocapo di terza Alessandro Randazzo che con i suoi contemplativi "comme sto comme sto" e "ma como mai ma como mai" ha fatto letteralmente impazzire il pubblico più giovane che chiamandolo affettuosamente "figghiò" gli ha scroccato ripetutamente sigarette.
Naturalmente la partita è andata persa...ma questo non ha mai fatto notizia per la via sirio!

1 commento:

fenomeno ha detto...

che gli alini siamo tra di noi penso che sia possibile..nn si spiegherebbero se no la presenza inquitante di alcuni personaggi e credo che enrico in fondo sappia di questa loro oscura presenza e nel tentativo di farseli amici nell 'arco della sua vita ne abbia scoperto un paio..ma il problema che in tutti questi anni di personaggi "srani" ne raccolti tanti ..tanto che questo fa sorgere la domanda ma saranno poi tutti alinei o solo molto strani e con barba in colta...

Vota questo articolo