giovedì 29 ottobre 2009

Lettera aperta a Giuseppe Salomone

Caro Giuseppe,
benchè in pochi ti conoscono come tale mi prenderò la responsabilità di chiamarti Solange per l'ultima volta..
Certo è che soprannome così ambiguo non so da chi e da dove possa esser venuto fuori..
Ti scrivo per scusarmi apertamente per essere stato l'iniziatore di quel gioco a premi chiamato: " fate un tunnel a Solange " che non ho neanche architettato a tavolino ma è venuto fuori spontaneamente in un normale lunedì come tanti nel quale come spesso avviene mi infortuno dopo poco e devo trovare qualcosa per divertirmi ugualmente..
Non pensavo che questo gioco riscuotesse un successo tale che altri sebbene tecnicamente meno dotati di me si cimentassero con ottimi risultati nei lunedì successivi..
Questo è successo perchè io non c'ero e me ne assumo la colpa..
Con me in campo nessuno avrebbe osato..
Me lo avrebbero lasciato fare solo a me..
Ti prometto che lunedì se ritorno sarai in squadra con me e vendicato con la stessa arma..
Vedo che probabilmente hanno esagerato nel post partita con gli sfottò che non è mia abitudine fare se non in modi pacati nel blog non tanto per schernire l'avversario di turno tanto per esaltare quelle poche cose che ancora riesco a fare bene e che mi danno lo stimolo per tornare a farne altre quando gli infortuni smetteranno di perseguitarmi..
Altrimenti che senso avrebbero le partite del lunedì..
Trova un modo per emergere in qualcosa che sai fare meglio..
Specializzati , che sò, in puntazze arraggiate no look all'incrocio dei pali..
Prendi esempio dal fenomeno che adesso riscuote consensi grazie al suo nuovo ruolo d'immolatore ..

Con superiorità.

Il Capitano

2 commenti:

siriano ha detto...

grazie totò comunque mi chiamo salamoneeeeeee.

il capitano ha detto...

scusa ma nessuno di noi ha mai saputo il tuo vero nome.. per tutti eri solange.. ora ti toccherà ricostruire tutto da capo con un nuovo soprannome..

Vota questo articolo