mercoledì 12 agosto 2009

INTERVISTA A NIVOLI

PER QUALE MOTIVO A LASCIATO I FAUST???

Non avrei mai voluto cambiare maglia", spiega NIVOLI, ma per chiarire i motivi per i quali ha lasciato i Faust, il ragazzo del Villaggio dice: "Nel mondo stanno succedendo gravi cose dal punto di vista economico. La crisi ha colpito le imprese. E il Faust è un'impresa calcistica. I soldi del mio trasferimento possono aiutare la società arancio a superare questo momento di difficoltà e a costruire un futuro ancora più importante naturalmente sbarazzandosi di diversi elementi inutili e che da anni pretendono un posto da titolare nonostante non siano in grado neanche di stoppare un pallone".

IL FAUST NON HA COLPE?

Il FAUST non aveva mai passato una crisi come quella che sta attraversando ora, è stata la prima volta che la società ha pensato di vendere un giocatore», ha proseguito NIVOLI, riferendosi all'offerta per 100 milioni di euro fatta a gennaio dal GREZZ TEAM. Il FAUST ha quindi «dovuto fare questo sacrificio, e credo che il club non abbia alcuna colpa di ciò. Comprendo perfettamente bene la posizione del Faust», ha proseguito l'attacante, ricordando «di aver sempre detto che, nel caso di lasciare il Faust, sarei andato solo in una squadra professionista. Il mio trasferimento non è stata una questione monetaria, perchè ho ricevuto offerte superiori», ha concluso Nivoli.


IN CHE RAPPORTI RIMARRA'CON IL FAUST?

«I miei vincoli professionali con il Faust sono finiti, ma il vincolo affettivo non finirà mai. Ora posso dire ufficialmente che sono un giocatore del Wisser», non posso dimenticare tutti gli amici che ho mandato a fan culo in tutti questi anni e ringrazio tutti per le feste che ricevo al mio ingresso sotto la doccia.

MERLINO: «NIVOLI CI MANCHERA'»

«NIVOLI ci mancherà». Merlino lo ripete più volte a Sky, che lo ha contattato al termine di una giornata di lavoro al Ribolla. «Naturalmente mi mancherà tanto, mancherà a tutti noi come giocatore e persona. È stato un calciatore straordinario. Ognuno di noi gli vuole bene, è un simbolo.... fallico naturalmente. Questo non vuole dire che i contatti cesseranno, anzi resteranno vivi»

NIVOLI: IL MIO EREDE AL FAUST E' IL GIOVANE CHIOVARO

Secondo Nivoli, ormai al Wisser, il suo erede al Faust sarà FENOMENO CHIOVARO: lo ha assicurato lo stesso Nivoli, precisando che il giovane compagno (36 anni a Ottobre) «avrà un futuro brillante come venditore di pannocchie alla Baia». Durante l'incontro con i cronisti a Mondello, alla domanda su chi ritiene possa prendere il suo posto al Faust, Nivoli ha risposto: «Il grande nome del Faust per il presente e il futuro è CHIOVARO. Questo sarà l'anno della sua conferma, avrà più spazio per poter riscaldare meglio la panchina....»

Nessun commento:

Vota questo articolo