martedì 2 dicembre 2008

maldini giocatore eterno il capitano pure, ma perchè?

IL nostro capitano come il capitano del milan.
Maldini afflitto, colpito dall'inevitabile usura del tempo si cimenta ancora il quel quadrato verde raccogliendo magre figure e sonore sberle dall'avversario di turno, vedi cavani.
Anche il nostro capitano ormai con un raggio di azione sempre più limitato e circoscritto nelle immediate vicinanze di tuttoilmondo si limita a pennellare, a dipingere traiettorie precise per il nivoli, non salta più l'uomo o lo salta molto raramente, corre il giusto, l'indispensabile e si affida molto di più al suo senso della posizione.
E' sempre difficile sostituire un monumento come maldini ma l'usura del tempo ha le sue legittime motivazioni pertanto nessuno si scandalizzerebbe se venisse sostituito da forze fresche.
Lo stesso discorso vale o varrebbe per il capitano merlino ormai logorato dagli infortuni, dall'età e soprattutto dal matrimonio anche in questo caso nessuno si scandalizzerebbe se uscisse dal rettangolo di gioco per rifiatare, riflettere e soprattutto per dare spazio e risalto al fenomeno e al resto della squadra.

1 commento:

fenomeno ha detto...

certo dare piu spazio al fenomeno sarebbe cosa buona giusta...come anche darla ad antonini nn capisco maldini e stado un grande campione perche ora si sta intestardendo nel voler giocare a tutti i costi a superato i 40 anni a alle spalle tanti trionfi perche nn lasciare da vincente bo nn lo capisco.. da sportivo mi dipsiace ma da interista palermitano spero che si faccia tutta la sggione

Vota questo articolo