mercoledì 5 novembre 2008

Falchi e Colombe

Leggendo post e commenti recenti sulla partita di oggi mi rendo conto che la spaccatura tra falchi e colombe si fa sempre più forte. Sia chiaro che il fronte "per la vittoria" parte con un certo vantaggio rispetto al fronte "per l'amicizia" in quanto potrà sempre dire "noi volevamo altre persone" oppure "eravamo contrari ai raccomandati" ecc... E' chiaro che le colombe o meglio le finte colombe che sparano a zero sugli assenti e sui non convocati saranno i primi indiziati per l'eventuale sconfitta, mentre chi ha voluto fortemente questa squadra è obbligato a dare il massimo e a dimostrare che in un torneo di amici non si tira la gamba indietro e sopratutto non si ci arrende ma si lotta fino alla fine col coltello tra i denti proprio per aiutare gli amici.
Premesso ciò ricordo ai debitori di portare i soldi!
Mancino 20€ + 1€ partita precedente
Messina 20€
Nivoli 10 €
Ricordo anche che la quota campo è di 35€ e non 32€ come lo scorso torneo.
HASTA LA VICTORIA SIEMPRE

5 commenti:

il capitano ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
il capitano ha detto...

mentre il fenomeno dorme qua c'è gente che studia la partita di stasera in tutte le sue sfaccettature..
Dal tuo commento precedente si evince che volevi Picone quantomeno in panchina ma poi significava andare in otto..
Non è facile giocare con questa squadra.. troppo prevedibile e dipendente da aldo.. l'unica cosa che ci può salvare è la difesa ma la prima partita ha detto il contrario.. vediamo questo messina senza freno a mano stasera..

ultras liberi ha detto...

non importa se picone o chi altro...andare a giocare con 5 persone con chiare propensioni difensive e solo aldo in attacco è un suicidio tenedo conto che il settimo è tale giuseppe chiovaro!la domanda è: aldo regge tutta o gran parte della partita??

fenomeno ha detto...

il settimo cioe io tuo padre

fenomeno ha detto...

ti ricordo che tu sei quello portiamo daniele stendiamo un velo pietoso ho fato gli stessi goal 2 quindi sonotuopadre

Vota questo articolo